mercoledì, Settembre 28, 2022
HomeEconomia e LavoroPolizze online: l’assicurazione auto tra le più richieste sul web

Polizze online: l’assicurazione auto tra le più richieste sul web

L’assicurazione auto copre tutti i danni cagionati a terzi in caso di incidente stradale e deve essere rinnovata periodicamente per evitare di incorrere in multe e sanzioni

L’assicurazione auto, nota anche con la denominazione di Responsabilità Civile Auto (RCA) va stipulata per legge non solo per circolare sulle strade italiane, ma anche per lasciare il proprio veicolo in sosta su suolo pubblico. Essa copre tutti i danni cagionati a terzi in caso di incidente stradale e deve essere rinnovata periodicamente per evitare di incorrere in multe e sanzioni. Il mercato assicurativo al giorno d’oggi permette di scegliere tra numerose polizze auto.

A questo proposito, è interessante notare come sia in crescita la tendenza, da parte degli automobilisti italiani, di ricercare questo prodotto assicurativo sul web.

A determinare questo trend contribuiscono senza dubbio anche i portali di comparazione come 6sicuro.it, che grazie a un servizio gratuito di confronto preventivi permette di individuare direttamente online l’assicurazione auto più adatta alle proprie esigenze in modo semplice e veloce.

Dal premio ai massimali: come funziona un’assicurazione auto?
Per quanto riguarda il premio da corrispondere per l’assicurazione auto, è importante ricordare che l’entità viene stabilita innanzitutto attraverso il meccanismo bonus-malus.

Nel dettaglio, l’importo è direttamente connesso alla classe di merito a cui si appartiene: in tutto ne esistono 18, quando si stipula un’assicurazione per la prima volta, anche quando si è neopatentati, si viene collocati nella quattordicesima. Nel corso dell’anno, la condotta tenuta dall’automobilista su strada può determinare un avanzamento oppure una retrocessione.

LEGGI ANCHE: Bonus bici 2022: elettriche, monopattini o segway, tutte le info

In ogni caso, grazie alla Legge Bersani, tuttavia, un conducente che abbia preso la patente da poco può rientrare nella medesima classe di merito del familiare più esperto per avere un premio meno costoso.

Naturalmente, oltre alla classe di merito ci sono dei fattori che contribuiscono a loro volta sull’importo da corrispondere alla compagnia assicurativa: a influire sul premio, infatti, può influire anche la cilindrata del veicolo, l’allestimento, l’anno di immatricolazione, il tipo di utilizzo, la presenza o meno di box auto protetto e persino di tipologia di sistema di allarme.

C’è poi da tenere conto della franchigia, vale a dire della spesa minima, fissata in fase di firma del contratto, che il contraente si impegna a corrispondere personalmente in caso di sinistro. Per quanto riguarda la copertura dei danni a carico dell’assicurazione, invece, occorre ricordare che sono previsti dei massimali che si attestano sullo standard, secondo le norme di legge, di circa 6 milioni di euro: ciò significa che, in caso di sinistro, la polizza non coprirà danni oltre quella cifra.

Assicurazione auto: quali garanzie accessorie scegliere per completare la polizza?
Sui migliori portali web si può modulare la propria assicurazione come si desidera, comparando quindi le varie offerte e aggiungendo tutte le coperture che si ritengono opportune.

Una di esse, sempre più spesso inclusa già nella formula di base, è il Risarcimento diretto che consente al conducente vittima di sinistro di ricevere il risarcimento dalla propria compagnia assicuratrice senza attendere quella della controparte: ovviamente, saranno poi le compagnie stesse a trovare un accordo successivo.

Se il veicolo è nuovo e soprattutto non gode di un posto auto coperto, si può aggiungere la classica copertura Furto e incendio, che copre danni di questo genere e si può anche integrare con la Polizza Cristalli o con la più completa Atti vandalici. Naturalmente sarà cura del contraente visionare la convenienza del preventivo che aumenterà con l’introduzione delle polizze aggiuntive, valutando la reale necessità di ognuna di esse.

Una fra le più care, in tal senso, è la polizza Kasko, che risarcisce il conducente anche qualora abbia cagionato personalmente il sinistro: si accende soprattutto per automobili nuove e costose o guidatori meno esperti. Tra le più apprezzate resta invece la utile Assistenza stradale, grazie alla quale il servizio di carro attrezzi in caso di guasto o incidente è garantito ovunque e può portare alla più vicina officina autorizzata.

Da valutare con attenzione è anche la Tutela legale, che può coprire tutte le spese inerenti a cause giudiziarie e stragiudiziali nelle quali si venga coinvolti, oppure la Rinuncia alla rivalsa, che impedisce alla compagnia assicurativa di rivalersi sul proprio assicurato in caso di responsabilità diretta sul sinistro.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI