giovedì, Febbraio 9, 2023
HomeCulturaPino Daniele, una serata nel segno del Nero a Metà a San...

Pino Daniele, una serata nel segno del Nero a Metà a San Giovanni Maggiore

Il 21 dicembre, nella Basilica di San Giovanni Maggiore in scena lo spettacolo-reading musicale “Pino, scugnizzo in (blues) jeans tra Napoli, Spagna e il mondo”.

Una serata nel segno di Pino Daniele dedicata ai giovani musicisti delle scuole: il 21 dicembre alle 18,30, nella Basilica di San Giovanni Maggiore in scena lo spettacolo-reading musicale “Pino, scugnizzo in (blues) jeans tra Napoli, Spagna e il mondo”, tratto dal libro di Carmine Aymone (che ha curato anche la regia) “Yes I know… Pino Daniele, Tra pazzia e blues: storia di un Masaniello newpolitano” edito da Hoepli.

Si esibiranno l’orchestra degli allievi dell’Istituto Comprensivo “Don Milani Dorso” di S. Giorgio a Cremano, l’orchestra dell’I.C. “Cariteo Italico” di Fuorigrotta e degli allievi dell’I.S.I.S. “Melissa Bassi” di Secondigliano, il cantautore Jack Fontanarosa.

L’evento è organizzato dal segretario generale della FederIstruzione Antonio Scarpellino e dal portale OggiScuola. Attraverso un racconto fatto di canzoni, letture, curiosità e memorabilia, Aymone in veste di storyteller racconterà la storia del “lazzaro felice” nato a poche centinaia di metri in linea d’aria dalla Basilica, accompagnato da Larry Del Prete (voce/ piano che ha pubblicato il cd “Pino Daniele Unplugged”) e da Andrea Aymone (chitarra).

Ad arricchire il programma, i video di Tony Esposito, Ernesto Vitolo, Alfredo Paixao, Enzo Decaro, Giuliano Sangiorgi (Negramaro) ma anche gli scatti del primo provino fotografico di Pino Daniele realizzati nel 1976 da Lino Vairetti, la chitarra acustica 12 corde che Pino Daniele usò per il suo primo servizio fotografico, la presenza del portale DanieleTeca Collezione Digitale e della FanzineTeca.

Il portale rappresenta la più grande collezione digitale al mondo esistente su Pino Daniele ed è in continuo aggiornamento. Partner culturali, L’Instituto Cervantes di Napoli, per suggellare il legame che il cantautore aveva con la Spagna, tanto da realizzare alcuni provini dei suoi brani anche in lingua spagnola e l’ Università Telematica “Leonardo Da Vinci”.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI