Panico a Cortina d’Ampezzo a seguito di una frana

Tensione all’alba per una valanga di 120mila metri quadrati

di Redazione

Paura questa mattina a Cortina d’Ampezzo nel Comune di Belluno, dove una enorme parete rocciosa – 400 metri d’altezza per circa 300 di larghezza – ha provocando una frana, in seguito ad un cedimento. L’evento si è verificato durante le prime luci dell’alba, lungo le pareti del gruppo Sorapis dalla Croda Marcora.
Immediato l’intervento sul posto degli uomini del soccorso alpino che hanno da subito iniziato a cercare eventuali superstiti, supportati dalle indagini effettuate dall’elicottero della Guardia Forestale di Auronzo di Cadore.
Questo importante massiccio montuoso – tra i più importanti presenti sulle Dolomiti – si trova tra i Comuni di San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo.
Le ricerche e le indagini sono tutt’ora in corso, con la finalità di far chiarezza sul cedimento avvenuto ad una altezza di 3.150 metri.

1 Ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.