lunedì, Luglio 26, 2021
HomeCulturaOmovies@School, gala dei giovani al teatro Sannazaro

Omovies@School, gala dei giovani al teatro Sannazaro

Lunedì 28 giugno, in una sala allestita con i colori Rainbow Lgbt+ per il pride, si terranno le premiazioni del festival internazionale di cinema che coinvolge nelle giurie studenti da istituti di Napoli, Roma e Milano

 

Come premio una statuetta raffigurante i pantaloni rosa in memoria di Andrea Spezzacatena 15enne morto suicida per bullismo

 

Durante l’evento la proiezione in anteprima del cortometraggio “A modo mio”

 

NAPOLI, 26 GIUGNO 2021

Saranno 150 i giovani che riempiranno il teatro Sannazaro di Napoli per il gala di premiazione del festival internazionale di cinema Omovies@School, in programma lunedì 28 giugno alle ore 18. Dopo una settimana di proiezioni streaming sulla piattaforma www.omoviesonline.com verranno annunciati i vincitori decretati dalle giurie composte da studenti e docenti di istituti di Napoli, Roma e Milano. A condurre saranno Carlo Cremona, direttore artistico, e Marco Taglialatela, coordinatore del concorso.

Tra gli invitati a intervenire l’Assessore regionale alla scuola Lucia Fortini, l’Assessore ai Giovani del Comune di Napoli Alessandra Clemente, il Presidente di Amesci Enrico Maria Borrelli, la professoressa Maria Luisa Iavarone di Artur.

In commemorazione del pride del 28 giugno 1968 di New York, il teatro sarà allestito con i colori Rainbow flag nata in quei giorni: un arcobaleno accoglierà gli ospiti all’ingresso e li accompagnerà fin dentro la sala dove ci sarà una enorme tavolozza di colori dell’arcobaleno con in più il rosa, che sarà il colore celebrativo della manifestazione contro il bullismo Omofobico.

Infatti, il concorso organizzato da iKen Onlus, con la direzione artistica di Carlo Cremona, punta a prevenire il bullismo omofobico, le discriminazioni e le violenze di genere attraverso la settimana arte, coinvolgendo in maniera diretta i ragazzi promuovendo opere realizzate sia da registi che dalle scuole secondarie di primo e secondo grado di ogni parte del mondo.

Evento speciale la proiezione in anteprima assoluta del cortometraggio “A modo mio” di Danilo Rovani con protagonisti Cosimo Alberti e Denise Capuano. Il prodotto cinematografico è stato finanziato in parte attraverso l’associazione iKen Onlus attraverso il fondo Miur MiBACT per il festival internazionale di Omovies Film Festival e con la collaborazione di IDN – Itinerari di Napoli. Scritto e diretto Danilo Rovani è stato scelto perché ispirato a un fatto di cronaca vera ed in particolare alla storia di Maria Paola Gaglione a cui il Festival è dedicato. La storia dei due giovani coinvolti del Parco Verde di Caivano narra di una storia noire che si è svolta nella provincia di Napoli che diventa protagonista di una tragedia d’amore proibito. “A Maria Paola vittima di violenza e di oblio si dedica questo ricordo imperituro a monito per ogni bullismo e per ogni violenza”, dichiara Cremona.

Alle opere vincitrici verrà consegnata un’opera del maestro Pasquale Manzo raffigurante i pantaloni rosa, in memoria di Andrea Spezzacatena 15enne morto suicida per bullismo, a cui il festival è dedicato.

Omovies@school, nato come progetto didattico nella sezione educational di OMOVIES FILM FESTIVAL – Festival internazionale di Cinema LGBT e Questioning, è finanziato nell’ambito del “Piano Nazionale Cinema per la Scuola” promosso dal Ministero dei Beni Culturali e dal Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con il centro di ricerca interuniversitario I-LanD, l’Università di Catania, la cooperativa Fly up, L’Associazione CFCC – Coordinamento Festival Cinematrografici Campania, La Scuola di Cinema di Napoli, e l’Associazione A.R.T.U.R, con il patrocinio di Amesci, dell’Unar (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), dell’Università Federico II di Napoli e del Forum dei giovani della Campania.

Omovies@School, gala dei giovani al teatro Sannazaro
Redazione web
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI