nuova truffa via toledo

Nuova truffa a via Toledo: si fingono addetti alla sicurezza dei negozi, e poi…

Nuova truffa a via Toledo: se amate fare shopping nei megastore di abbigliamento fate attenzione! Ecco come potrebbero truffarvi

Se avete l’abitudine di passeggiare a via Toledo entrando a curiosare nei numerosi megastore di abbigliamento che affollano la trafficata strada del centro di Napoli, fate attenzione a chi vi si avvicina: potrebbero essere dei malintenzionati che stanno cercando di imbrogliarvi. La nuova frontiera della truffa sfrutta la “passione” di donne e ragazze per lo shopping: è quanto emerge dal racconto-denuncia di una giovane napoletana sulle pagine di Napolitan, testata giornalistica online della città di Napoli.

Nuova truffa a via Toledo: ecco cosa è accaduto a una giovane donna

La protagonista di questa assurda quanto inquietante vicenda è una giovane napoletana, che ha scelto di denunciare l’accaduto attraverso una testimonianza inviata alla redazione del giornale Napolitan: la giovane racconta di essere stata bloccata, mentre scendeva le scale della metro Toledo, da due uomini in borghese che, spacciandosi per addetti alla sicurezza di H&M, negozio di abbigliamento in cui la ragazza era entrata poco prima, le hanno chiesto di seguirli per un controllo perché, alla sua uscita dal negozio, era scattato l’allarme anti-taccheggio.

Nuova truffa a via Toledo: si fingono addetti alla security di un megastore, e poi…

La ragazza però, insospettita dal loro modo di fare, annusa il pericolo e decide di ignorare la loro richiesta. Ecco uno stralcio della sua testimonianza inviata a Napolitan: “Replico che ero uscita dal negozio almeno da 10 minuti e che, tra l’altro, nell’allontanarmi non avevo sentito suonare nessun allarme. Pertanto, continuo a scendere le scale, di fretta, e mentre i due urlano che avrebbero chiamato la polizia, rispondo: ‘Fate pure'”. A questo punto la giovane, allarmata, si avvicina a una guardia della stazione per cercare aiuto: i due presunti addetti alla sicurezza si avvicinano con fare minaccioso a lei e alla guardia, insistendo nella loro pretesa che la ragazza li segua per il controllo della borsa. Ma lei non cede.

La truffa fallisce grazie alla prontezza della ragazza: ma se fosse stata più ingenua?

Quando anche la guardia della stazione suggerisce di chiamare la polizia, i due uomini iniziano a spazientirsi, “dicendo che in questo modo si perde solo del tempo; repentinamente è giunta la mia rassicurazione a riguardo: non ho alcuna fretta, posso dedicargli tutto il tempo necessario”. 

Alla fine la ragazza propone di svuotare la borsa davanti alla guardia. A quel punto i due finti addetti alla security perdono palesemente l’interesse nei confronti della giovane e del contenuto della sua borsa, ovviamente priva di refurtiva. Poco dopo i due si allontanano spazientiti. “La guardia della metro mi ha detto che avrei dovuto insistere e fargli chiamare la polizia, anche se a questo punto credo che se ne sarebbero andati senza aspettare che arrivasse. Anzi, ne sono certa”.

“Fate attenzione e siate sempre vigili” il consiglio della giovane vittima della tentata truffa

Il racconto di questa ragazza desta preoccupazione e fa riflettere. “Le truffe non sono mai abbastanza e la gente scaltra inventa sempre nuovi metodi per fregare le persone perbene. Cosa sarebbe successo ad una ragazza più ingenua? Li avrebbe seguiti…e poi? L’avrebbero minacciata in qualche modo? Le avrebbero rubato la borsa? O peggio?

Non lasciatevi mai prendere dal panico o dallo sconforto” scrive la ragazza. “Se vi succede, cercate l’aiuto di qualcuno senza timori. Io ho deciso di scendere subito le scale, in questo modo, le telecamere della metropolitana avrebbero filmato ogni cosa. Trovare la guardia è stato ancora meglio”. L’appello è a tutte le ragazze e le donne: tenete sempre gli occhi aperti e non fidatevi mai di nessuno!

Leggi anche: Criminalità a Napoli, De Magistris: “serve un comitato per la sicurezza in città”