martedì, Novembre 29, 2022
HomeArticoliNoemi migliora, ma le sue condizioni preoccupano ancora

Noemi migliora, ma le sue condizioni preoccupano ancora

Sono “stazionarie” le condizioni cliniche di Noemi, la bimba di 4 anni ferita in una sparatoria. L’agguato, di matrice camorristica, è avvenuto lo scorso 3 Maggio mentre la bambina si trovava con la nonna all’esterno di un bar di Piazza Nazionale, a Napoli.

Dall’ospedale pediatrico Santobono, dove la bimba è ricoverata in terapia intensiva ancora in prognosi riservata, è stato diffuso il bollettino medico, nel quale si evidenzia che “i parametri vitali sono stabili”. Due giorni fa è stata effettuata una nuova broncoscopia per liberare le vie aeree ostruite, mentre nella mattina di ieri è stata effettuata una nuova TAC per monitorare le lesioni polmonari , ricordiamo, causate da un proiettile che ha colpito sia la spina dorsale sia entrambi i polmoni.

La bimba, si legge ancora nel bollettino, “continua ad essere sottoposta a cicli di ventilazione con ossigeno per aiutarla nella respirazione”. La prognosi resta, per il momento, riservata e si attende il prossimo bollettino medico che sarà diffuso in 24 ore. Non sono mancati, da parte dei genitori e di alcuni ministri, elogi vari ai professionisti che si sono occupati della bambina per la loro lucidità e bravura nell’intervenire in un caso così delicato. I fedeli, nel mentre, dedicano ogni messa di Napoli a Noemi e parteicipano ad alcune fiaccolate all’esterno di quel bar nella speranza di un aiuto divino e per tentare di aumentare l’attenzione dello Stato sull’attività mafiosa.

Valerio Campanile
Francesco Del Prete

Scuola Viva
Scuola Viva
Gli scritti sono il frutto del lavoro dei giovani giornalisti del Laboratorio di giornalismo del Liceo scientifico Giordano Bruno - Grumo Nevano (Na). Scuola Viva - Giornale on-line.
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ARTICOLI RECENTI