sabato, Giugno 15, 2024
HomeCulturaNella Galleria Principe a Napoli apre un caffè letterario

Nella Galleria Principe a Napoli apre un caffè letterario

Nella Galleria Principe di Napoli, nel cuore del centro storico della città, da oggi c’è ‘ScottoJonno’, caffè letterario e prima biblioteca diffusa gratuita che fa del bookcrossing e del libro sospeso alcuni dei suoi punti di forza.

Da oggi nella Galleria Principe di Napoli, nel cuore del centro storico della città, c’è ‘ScottoJonno’, caffè letterario e prima biblioteca diffusa gratuita che fa del bookcrossing e del libro sospeso alcuni dei suoi punti di forza. Un’apertura che arriva non solo in un luogo su cui l’amministrazione comunale sta lavorando per garantire recupero e rilancio, ma anche in un momento in cui i luoghi storici della cultura e le librerie faticano.

“Ho sempre pensato che ci sia bisogno di spazi reali e virtuali – ha spiegato Luca Iannuzzi, amministratore unico di Tesoreria srl – dove si naviga, si lavora per ricostruire e conservare il tessuto della memoria e viaggiare all’infinito con la lettura. Mi piace pensare di poter offrire ai visitatori anche un importante spaccato della storia del Regno borbonico e di storia d’Italia”.

La società ha partecipato al programma Common Gallery, ideato dall’assessorato ai Giovani del Comune di Napoli, a seguito del quale sono stati assegnati i locali che l’imprenditore ha provveduto a recuperare e ristrutturare. Tre i piani su cui si sviluppa il progetto: 110mq destinati all’esposizione di libri e oggetti; 60 mq per aree tematiche di somministrazione; 197 mq destinati a servizi, editoria, uffici e infopoint, ludoteca, aree comuni di lettura, caffetteria e ristorazione. Un progetto che gode della collaborazione della Fondazione Guida alla Cultura e di Guida Editori.

“Quando mi è stato presentato il progetto – ha affermato Diego Guida – ho subito voluto raccogliere l’invito: costruire insieme un nuovo contest di qualità anche culturale è stata per me una sfida da raccogliere. Questi spazi ospiteranno autori, personaggi della cultura nazionale, laboratori per i più giovani, presentazioni di libri, corsi per scuole, eventi per la promozione e diffusione della lettura”. Nella biblioteca già oggi sono esposti migliaia di volumi messi a disposizione da utenti. I visitatori attraverso un’App potranno visionare e consultare l’intera collezione di libri. Il locale sarà aperto tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 8.45 alla mezzanotte.

“La cultura non è una ‘pazziella’ – ha sottolineato lo scrittore Maurizio de Giovanni – ma è una grande differenziazione ed è uno strumento che può far cambiare un luogo facendo appello alla profondità storica. Per portare via con sé da un luogo qualcosa di speciale, bisogna capirne la tradizione e la Galleria Principe e tutto il distretto sono identitarie di Napoli, sono pezzi di noi”.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI