mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeCultura"Nei gesti e nelle mancanze", presentazione alla libreria The Spark martedì 18...

“Nei gesti e nelle mancanze”, presentazione alla libreria The Spark martedì 18 giugno

Si presenta martedì 18 giugno (ore 18:00), presso la libreria The Spark Hub (Piazza Bovio – Napoli) ‘Nei gesti e nelle mancanze’  a cura di Antonio Borrelli e Alfonso Cusano (Colonnese Editore)

I curatori dialogano con: Stella Cervasio (giornalista di Repubblica)

Ponticelli, racconti e testimonianze sulla periferia a est di Napoli

In libreria dal 22 aprile 2024, Nei gesti e nelle mancanze è un volume di racconti e testimonianze sulla periferia est di Napoli, a cura di Antonio Borrelli e Alfonso Cusano, con gli scritti di: Alberto Borredon, Decio Dipierro, Umberto Gargiulo, Maria Iannotti, Paola Manfredi, Nino Marchesano, Rossella Molisso, Antonio Salvati, fra Antonio Sannino e Antonio Tricomi.

Gli autori, nati quasi tutti negli anni Cinquanta, utilizzano la cifra autobiografica per raccontare il luogo in cui hanno vissuto la loro giovinezza – l’antico borgo di Porchiano, nel quartiere periferico di Ponticelli – che ha coinciso con un periodo di grandi innovazioni culturali e politiche. Un territorio di campagna in cui, tra fine anni Cinquanta e fine anni Sessanta, atterrarono due “astronavi”: il Rione Fiat, abitato da contadini espropriati dei terreni sui quali fu costruito lo stabilimento Fiat di Poggioreale; e il Rione Incis, abitato invece da impiegati statali provenienti da altri quartieri e dalla provincia.

Una realtà mal collegata col centro di Napoli, dove la convivenza fu inizialmente problematica. Ma poi, soprattutto fra i giovani, si creò una forte integrazione, che diede vita a «una specie di laboratorio sociologico in cui si sperimentavano l’amicizia, gli amori, il sesso, la politica, il divertimento, lo sport, la musica, gli studi». Per circa un decennio quella “periferia della periferia” mostrò una vitalità straordinaria, a volte persino maggiore del centro, che rimaneva per molti comunque un mito e la meta da raggiungere a ogni costo. Ma fu soprattutto il terremoto del 23 novembre 1980 – e la successiva ricostruzione – a mettere fine a quell’“esperimento” sociale, trasformando per sempre il volto di Ponticelli.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI