Naufragio Lampedusa: oggi l’arrivo di Barroso e Malmstrom

Decine di manifestanti contro i rappresentanti istituzionali

di Redazione

Proseguono incessantemente le operazioni di ricerca degli altri dispersi del naufragio di giovedì scorso. Questa mattina è stato recuperato dalle motovedette della Guardia Costiera il corpo di un migrante a 12 miglia dalle coste di Lampedusa. Secondo una prima perizia medico-legale il corpo apparterrebbe ad uno dei migranti che era a bordo del barcone naufragato la settimana scorsa a Lampedusa. Sale dunque a 289 il bilancio delle vittime del naufragio.

La Direzione distrettuale antimafia di Palermo, in seguito a queste tragiche vicende che hanno interessato il territorio siculo, ha aperto un’inchiesta per la tratta di esseri umani. Intanto i Pm di Agrigento continueranno ad indagare i superstiti per immigrazione clandestina. Fermato poi, uno scafista tunisino indagato per favoreggiamento e per omicidio plurimo e naufragio.

Il presidente della Commissione europea Barroso ed il commissario europeo Malmstrom sono giunti questa mattina a Lampedusa e ad accoglierli vi erano anche il premier Letta ed Alfano. Non sono mancate però contestazioni, infatti una decina di manifestanti hanno urlato: “Vergogna! Vergogna!” nei confronti dei rappresentanti istituzionali prima che questi entrassero nell’hangar dove sono le bare: “Andate al centro di accoglienza. Andate a vedere come vive questa gente. Assassini!”, hanno poi aggiunto i manifestanti.
Il Cdm di oggi si occuperà del decreto legge per l’attuazione della direttiva europea sull’asilo politico.

9 Ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.