Napoli Udinese 3-0: gli azzurri riaprono la battaglia per il 2° posto

Una vittoria importantissima per il Napoli, che in un solo colpo scava un solco con le inseguitrici Champions e si rilancia nella corsa al secondo posto, approfittando del pareggio della Roma contro l’Atalanta. Di Mertens, Allan e Callejon le marcature.

Stessa formazione…

Maurizio Sarri conferma gli 11 che hanno strapazzato la Lazio, Delneri schiera quel Duvan Zapata a cui ha chiesto di pensare solo all’Udinese e non a se stesso. La prima conclusione è di Marek Hamsik, che al 5° minuto tira di poco a lato. La partita la fa il Napoli ma l’Udinese non rinuncia a proporsi quando può, in particolare la linea difensiva dei friulani è una molla perfetta, accorciando ed allargando il terreno di gioco effettivo a seconda dell’occasione.

…stesse difficoltà con le piccole

Il Napoli mostra il repertorio base: si va dagli scambi ravvicinati sulla trequarti, con scarico sulle fasce o sul centrocampista, al taglio della punta esterna ad aggirare la difesa. Sfortunatamente per i padroni di casa, nessuna sortita si rivela particolarmente efficace fino al 40′ del primo tempo, quando Albiol sfiora la traversa su calcio d’angolo.

La mentalità però, è cambiata

Nel secondo tempo però il Napoli trova subito il vantaggio: al primo passaggio filtrante riuscito gli azzurri passano. Il pallone di Jorginho per Mertens è da veggenti, il belga non deve fare altro che girarsi e mettere in porta di piatto destro. Il Napoli si scrolla anche qualche paura in più e comincia ad osare dalla distanza: è ancora una volta Hamsik a sfiorare il gol da fuori area al 60′. Il Napoli raddoppia qualche minuto dopo con Allan, non senza aver rischiato prima il pareggio però, concedendo un palo di testa proprio a Duvan Zapata. Il numero 5 lascia il campo al 70′ per Marko Rog, ma non c’è anche il tempo di applaudire il brasiliano che arriva il terzo gol del Napoli: la firma è di José Callejon, bravo a coordinarsi e battere Karnezis dopo una serie di rimpalli in area. C’è spazio anche per Milik, entrato al posto di Mertens. Il polacco trova un discreto spazio all’85’ ma la sua conclusione è totalmente sbagliata. Per il Napoli è il secondo 3-0 consecutivo: la fase offensiva si conferma stratosferica, con 4 azzurri in doppia cifra (Mertens, Insigne, Callejon, Hamsik) mentra quella difensiva dà evidenti segnali di miglioramento. La Roma è avvisata.