Gomorra al Centro storico: per darsi alla fuga puntano una pistola contro i Falchi, arrestati due 16enni

Durante l’inseguimento, uno dei rapinatori ha puntato un’arma contro gli agenti.

Stanotte i Falchi della Squadra Mobile nel transitare in piazza Gian Battista Vico sono stati avvicinati da una persona che ha riferito di aver riconosciuto, in tre giovani a bordo di uno scooter con la targa coperta, coloro che, pochi giorni prima, lo avevano rapinato del suo cellulare con una pistola.

I poliziotti, con il supporto dei colleghi dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno intercettato il motociclo in via Foria ed hanno iniziato un lungo inseguimento nel corso del quale lo scooter ha speronato una moto di servizio per poi proseguire la fuga fino a via Cesare Rossaroll dove è stato bloccato dopo aver impattato contro un’auto in sosta.

I tre hanno continuato la fuga a piedi e, durante la corsa, uno di essi ha puntato un’arma contro gli operatori che, dopo un inseguimento, sono riusciti a bloccarne due.

Gli agenti hanno recuperato l’arma, una pistola a tamburo clandestina caricata con una cartuccia cal. 7,65, due coltelli della lunghezza di 17 e 22 cm e due passamontagna.

I due, 16enni napoletani con precedenti di polizia, sono stati arrestati per porto, detenzione di arma da sparo clandestina e resistenza aggravata a Pubblico Ufficiale, e denunciati per danneggiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *