venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeCronacaNapoli, molesta donna e prova a sfondare vetrina di un ristorante: fermato...

Napoli, molesta donna e prova a sfondare vetrina di un ristorante: fermato col taser

Il 25enne marocchino ha prima importunato una donna e poi provato a sfondare con una spranga la vetrina di un ristorante nel centro di Napoli dove la vittima si era rifugiata.

La vetrina di un ristorante del centro colpita a colpi di spranga, una donna impaurita, due carabinieri feriti ed un uomo in manette. E’ questo il bilancio di quanto accaduto la scorsa notte in via Santa Brigida, nel centro cittadino di Napoli. Una donna è stata importunata da un giovane straniero.

La vittima ha quindi deciso di entrare all’interno di un ristorante che stava per chiudere. Ma lo straniero non si è arreso e impugnando una spranga ha colpito più volte la vetrina, pretendendo di entrare. Sul posto è giunta una pattuglia dei carabinieri; i militari hanno cercato di ricondurre l’uomo alla calma. Ma ogni tentativo è stato inutile.

Lo straniero, identificato poi 25enne originario del Marocco, senza fissa dimora, ha cambiato l’obiettivo della propria violenza e urlato contro i militari tentando di colpirli con la spranga. I carabinieri hanno quindi utilizzato la pistola Taser in dotazione ma questo comunque non è bastato ad evitare una colluttazione che è terminata con l’arresto del 25enne che dovrà rispondere di violenza, minaccia a pubblico ufficiale e resistenza. Per i due carabinieri – trasferiti nel pronto soccorso dell’ospedale San Paolo – una prognosi di dieci giorni ciascuno per le lesioni mentre l’arrestato, visitato dal personale del 118, sta bene.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI