Napoli da urlo, travolge 3-0 l'Inter e si carica per Lisbona

Napoli da urlo, travolge 3-0 l’Inter e si carica per Lisbona

Le reti di Zielinski e Hamsik nel primo tempo e di Insigne nella ripresa consentono al Napoli di superare l’Inter. Vittoria che conta anche per la Champions

Vincere per aiutarsi a vincere, o quantomeno a non perdere. Il risultato di ieri contro l’Inter come specchio di ciò che dovrà essere a Lisbona martedì. Una gara da non sbagliare come sarebbe dovuta essere quella della notte del San Paolo contro i nerazzurri. E come è stata. Il Napoli ha infatti battuto con un netto 3-0 la compagine di Pioli, ma soprattutto ha convinto con una prestazione che ha riportato alla mente quelle di un passato che sembrava ormai perso nel tempo.

 

Le reti di Zielinski e Hamsik nel primo tempo e di Insigne nella ripresa consentono al Napoli di superare l’Inter

Zielinski e Hamsik nel primo tempo e Lorenzo Insigne nella ripresa hanno consentito ai ragazzi di Sarri di portarsi a 28 punti in classifica, affiancando Lazio e Atalanta a -5 dalla vetta. Occupata sempre dalla Juventus che questa sera affronterà i bergamaschi rivelazione di questo campionato. Resta, invece, ferma a 21 l’Inter, travolta dallo strapotere della squadra azzurra, guidata dal suo capitano, migliore in campo per distacco (per lui 104 gol in maglia azzurra come Cavani) e protetta anche da un Pepe Reina che ha rispedito al mittente le troppe critiche e i consigli di prepensionamento delle scorse settimane. In una sfida nella sfida con Handanovic, che, dal canto suo, ha negato agli azzurri una vittoria ben più netta, fermando soprattutto le conclusioni di Manolo Gabbiadini, rimasto, forse questa l’unica nota stonata della serata, ancora a secco di gol.

Vincere per aiutarsi a vincere, o quantomeno a non perdere, dicevamo. E così dovrà essere nella notte di Lisbona, ripartendo da quella di Napoli. Per staccare un biglietto per gli Ottavi di Finale della Champions League. Competizione nella quale il Napoli di ieri ha tutto il diritto di aspirare ad esserci.