“Morto il fratello di Pino Daniele” la bufala fa il giro del web

Morto il fratello di Pino Daniele. Ma è una bufala (che ricorda la tragedia dei fratelli Mango). Ecco quanto il web sa essere spietato

La morte di un personaggio famoso e amato scatena sempre una serie di dicerie, oltre che di polemiche, alcune fondate, altre meno. E non manca purtroppo chi, incurante del dolore di familiari e amici della persona scomparsa, e senza alcun rispetto per il lutto, si diletta a inventare delle vere e proprie bufale, prive di ogni fondamento, e a diffonderle in rete con il solo scopo di attrarre visitatori. L’ultima bufala che sta circolando in queste ore sul web riguarda la presunta morte di uno dei fratelli di Pino Daniele, il cantautore partenopeo tragicamente stroncato da un arresto cardiaco lo scorso 5 gennaio, mentre era nella sua casa di Magliano in Toscana.

Guarda anche: La verità sulla morte di Pino Daniele

Morto il fratello di Pino Daniele: la bufala fa indignare il web

Mentre si indaga, nell’ambito di un’inchiesta per omicidio colposo contro ignoti, per accertare le circostanze di una morte che agli inquirenti è sembrata subito sospetta (molti errori sarebbero stati commessi nelle ore precedenti alla morte dell’artista: uno di questi, il più eclatante, è stato il tentativo di raggiungere Roma, dove Pino Daniele aveva il suo cardiologo di fiducia), c’è qualcuno che si diverte a mettere in giro notizie false sfruttando la cassa di risonanza offerta dalla rete.

Ecco cosa si legge nel testo dell’articolo bufala sulla morte di un fratello di Pino Daniele:

“La morte di due fratelli, a 24 ore di distanza uno dall’altro – notissimo l’artista, ovviamente, mentre Alessio, che aveva 75 anni, era un ex giardiniere – non ha fatto altro che aumentare la commozione di tutti, a Napoli. Ma ha fatto in un attimo il giro della rete. Domattina, intanto, una Napoli in lutto cittadino parteciperà compatta ai funerali di Pino, morto all’età di 60 anni. I funerali non sono ancora stati fissati: l’uomo è stato colto da malore, soccorso dai volontari dell’associazione «Humanitas» e trasportato in ospedale, ma vi è giunto già morto. Il suo cuore non ha retto al dolore per la morte del fratello e non ha retto allo strazio di stare vicino alla sua bara, nella villa dell’artista, per dargli l’ultimo saluto”.

Una bufala che ricorda la tragedia dei fratelli Mango

Una bufala che ha il sapore del già sentito: la falsa notizia infatti ricalca un fatto di cronaca purtroppo già avvenuto, cambiando i protagonisti: lo scorso .9 dicembre, esattamente un mese fa, moriva infatti Giovanni Mango, fratello del noto cantante: stroncato anche lui da un infarto, il fratello di Pino Mango, altra voce eccellente della musica italiana, moriva letteralmente di dolore davanti alla bara del fratello minore, nemmeno 24 ore dopo la tragica fine del cantante, colpito da arresto cardiaco mentre era ancora sul palco del suo ultimo concerto. Una tragedia nella tragedia che oggi, a vedere come è stata ripresa è sfruttata dal mondo del web, che talvolta sa essere davvero spietato, fa doppiamente male: a chi ancora piange la memoria di Pino Mango, e a chi vede oggi profanato da queste menzogne, anche il ricordo di Pino Daniele.

Le dichiarazioni della nipote di Pino Daniele

“Si tratta di una notizia falsa e destituita di qualunque fondamento, messa in circolazione su Internet. Purtroppo non è la prima volta che accade con artisti celebri”. Questa la reazione indignata di Loredana Daniele, nipote del cantautore scomparso e figlia di Carmine Daniele, uno dei fratelli minori di Pino, alla notizia-bufala che continua, nonostante le smentite, a circolare sul web. Parole che raccontano la rabbia e l’indignazione di tutta la famiglia di Pino Daniele, che, stretta in questo momento di dolore, si trova anche a dover fare i conti con l’assoluta mancanza di rispetto di chi si diverte a speculare sulla morte di personaggi famosi e mette in giro voci macabre e senza alcun fondamento.

Guarda: Pino Daniele Napoli saluta il suo poeta (TUTTI I VIDEO)

Tifosi napoletani cantano Napule è (VIDEO)