Maradona, Diego jr non si dà pace: “Se n’è andato troppo presto”

Il figlio napoletano del campione argentino: “La cosa peggiore è stato non poter essere a Buenos Aires per dargli l’addio”.

“Se n’è andato troppo presto”. Comincia così la lunga intervista concessa da Diego Maradona jr. a Marca. Il figlio del Pibe ricorda i momenti trascorsi col padre e parla degli ultimi giorni molto difficili: “Non riesco a dormire, quando chiudo gli occhi il cervello non si disconnette. La cosa peggiore è stato non poter essere a Buenos Aires per dargli l’addio. È dura stare a 15.000 km, ma ero in ospedale. Non accetto che sia morto così giovane, la vita è ingiusta. Ora voglio avere la libertà di scegliere come piangere con mio padre. E credo che il silenzio e poche parole siano il miglior rimedio”.

L’appello: “Credo che la maglia numero 10 dovrebbe essere ritirata nelle squadre in cui ha giocato, Barcellona compreso. Non ho dubbi”. L’omaggio di Messi: “Mi è piaciuto moltissimo, mi sono commosso. Sono stati giorni molto emozionanti. Il gesto di Leo è stato speciale, molto carino. Mi ha colpito molto, mi ha fatto piangere. Anche quello di Napoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *