Malamusik, Pietra Montecorvino canta Napoli e la rappresenta

Evento dello Stabia Teatro Festival, il Malamusik si propone come uno dei più originali esempi di spettacolo di Napoli e sulla realtà napoletana

di Michele Longobardi

Stasera, venerdì 11 ottobre alle ore 21.00, il Supercinema di Castellammare Di Stabia si aprirà per dare spazio ad uno degli eventi più attesi dello Stabia Teatro Festival che, sotto la direzione artistica di Luca Nasuto, sta regalando e regalerà ancora, fino al 27 ottobre, divertimento, musica, prove d’artista di assoluto valore e molti momenti di riflessione.

Pietra Montecorvino, protagonista dello spettacolo di stasera, che vede la direzione artistica di Eugenio Bennato, è una cantante e un’attrice sempre impegnata nel rappresentare l’arte nel contesto napoletano e lo fa con lucidità, grandissima gioia per una terra che è arte stessa, ma anche un pizzico di malinconia.

Il Malamusik avrà una scenografia molto minimal, la Montecorvino spazierà dalla musica classica a quella etnica, reciterà brevi pensieri scritti di proprio pugno e tutto questo in ”compagnia” di un tavolo, una sedia ed uno specchio. Non mancheranno, inoltre, proiezioni di immagini quasi oniriche e ricche di intime sensazioni.

Il Malamusik riprende la stessa carica emotiva del film Passione di John Turturro, di cui Pietra Montecorvino era una dei protagonisti. Il film, uscito nelle sale nel 2010, a tutti gli effetti un documentario musicale, dipinge ritratti sui vicoli e sulle zone più caratteristiche di Napoli e trasforma tutto in musica. La Montecorvino riceve, per la sua partecipazione all’opera di Turturro, il premio festival del Cinema di Salerno e quello di Capri-Hollywood.

11 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.