giovedì, Giugno 24, 2021
HomeCostume e SocietàLove Parking Napoli: la sosta dell'amore

Love Parking Napoli: la sosta dell’amore

“Il diritto ad amare sempre e comunque, la voglia di intimità e di riservatezza. Un luogo discreto, sicuro e confortevole….. da oggi è possibile anche a Napoli”, scrivono sul proprio sito gli ideatori di Love Parking, un parcheggio dove poter passare momenti di puro piacere in compagnia del proprio partner.

Love Parking è infatti un parcheggio per auto con passeggeri desiderosi di amore. La ‘sosta dell’amore’ si trova in via Circumvallazione Esterna n° 100, Qualiano (Na) e al solo costo di 5 euro per due ore, 3 per le successive, potrete passare momenti intimi in totale riservatezza e con tutti i confort necessari. Nel Love Parking avrete libero accesso ai servizi igienici gratuitamente, nonché rifocillarvi grazie al punto ristoro con distributori automatici di snack, bevande, caffè e personal care.

Love Parking Napoli – Regole

Le uniche regole da segiure all’interno del Love Parking di Napoli sono le seguenti:

-L’uso del box sosta è consentito esclusivamente alle autovetture di lunghezza massima 5m.
-Non sono ammesse Moto o Camion.
-All’interno del Love Parking procedere a passo d’uomo e seguire il senso di marcia indicato.
-E’ vietato L’uso del clacson tranne che per una reale necessità.
-Il volume della propria autoradio non deve essere percepibile dall’esterno.
-Per i rifiuti avvalersi dei vari contenitori, è assolutamente vietato gettare rifiuti a terra.
-In caso di forte vento uscire immediatamente dal box in quanto le raffiche potrebbero strappare le coperture e danneggiare le vetture.
-Prestare la massima attenzione durante le manovre di entrata ed uscita dai box sosta, la direzione declina qualsiasi responsabilità per i danni avvenuti in seguito a collisioni all’interno del Love Parking.
-Per ragioni di sicurezza l’area è video sorvegliata, per privacy solo zona entrata e zona cassa.

Love Parking Napoli: la sosta dell'amore
Francesco Healy
Ho sempre odiato, sin dalla nascita, le bugie e le ingiustizie, dunque da grande avevo solo due strade da poter percorrere, quella del detective o del giornalista, ho scelto la seconda e il potere della penna, da sempre affascinato da tale professione.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI