lunedì, Ottobre 25, 2021
HomeCultura#Lettureantivirus, l'antologia di racconti della Barkov edizioni

#Lettureantivirus, l’antologia di racconti della Barkov edizioni

Una percentuale del ricavato del libro va all’emporio solidale Remida food, promosso e sostenuto dal Comune di Montecchio Emilia, che si occupa di fornire la spesa alle famiglie in difficoltà per la pandemia da Sars-covid19.

#Lettureantivirus è una antologia di racconti pubblicata da Barkov edizioni e sono di Eugenio Pattacini, Manuela Chiarottino, Alessandro Zelioli, Nina Miselli, Francesco Serio, Alessia Grasselli.

Una bellissima iniziativa nata per caso e con l’obiettivo di aiutare chi ha bisogno, anche solo di parole. Si incontrano infatti sentimenti, emozioni, errori, progetti non realizzati, imprevisti, buoni propositi, insomma, tutto ciò che vita, che accompagnano il lettore in questo doloroso cammino in una solitudine improvvisa, fisica e interiore. Sono storie in cui tutti si possono riconoscere per provare a sentirsi più forti.

L’antologia nasce sulla pagina fb di ME&M: Montecchio Emilia e Montecchiesi, fondata da Eugenio Pattacini come strumento di aggregazione per tutti i cittadini di quelle zone, legate alla storia e alle tradizioni di questo paese del mondo emiliano. Le cose si sa vengono una dopo l’altra e nascono così nuove rubriche, tra cui #lettureantivirus, che ha tenuto compagnia per tutta la pandemia. Dalla rubrica letteraria alla raccolta di racconti il passo è stato breve. Ed ecco prendere corpo l’antologia di racconti di resistenza umana contro un nemico invisibile e terribile.

Tra i bellissimi racconti voglio citare quello di Nina Miselli dal titolo “Diario di un dialogo col covid”.

Andrea Verdi è un uomo anziano, ha una bella famiglia e una vita tranquilla. All’improvviso si ritrova positivo al tampone e subito degenerato in covid conclamato. Viene ricoverato d’urgenza e le sue condizioni sembrano gravi. Nel letto d’ospedale Andrea lotta come un leone e non riesce a credere che possa essere successa una cosa simile. Ci sono giorni in cui vorrebbe mollare perché proprio non ce la fa a respirare, sia pur con l’ossigeno. Ripensa allora alla sua vita da giovane, alle sue verdi valli, alla fatica che ha fatto per avere una vita dignitosa. Ripensa a sua moglie Lisa, al giardino di casa a cui lei dedica tante cure, al giorno in cui l’ha conosciuta grazie all’amica d’infanzia Elena. Ripensa agli amici che ha perso per questo maledetto virus. Ma Andrea non si arrende, non vuole dargliela vinta. E così, giorno dopo giorno, si riprende, piano ritorna alla vita e si rende conto che l’aria è l’unica cosa di cui l’uomo ha realmente bisogno.

Il racconto di Nina Miselli è struggente, reale, palpitante di forza. E’ l’emblema perfetto della lotta al virus visto con gli occhi di un anziano che è ricoverato in terapia intensiva. La vita che ritorna è la grande scoperta di chi ha visto in faccia la morte. Questo racconto è davvero un dialogo sincero col covid di chi non ha mollato, pensando ai veri valori della famiglia.

L’antologia tutta #lettureantivirus merita di essere letto perché sicura fonte di riflessione.

 

https://www.lafeltrinelli.it/libri/lettureantivirus-antologia-nuova-ediz/9791280248060?utm_source=trovaprezzi.it&utm_medium=cpc&utm_campaign=comparatore&awc=9507

 

https://www.ibs.it/lettureantivirus-antologia-nuova-ediz-libro-vari/e/9791280248060

Daniela Merola
Napoletana, giornalista, formatrice culturale, ufficio stampa, scrittrice. Vivo per coltivare sogni. Amo lo spettacolo della vita.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI