L’autore Stefano Fortelli torna a colpirci con Il martello nella testa: una silloge poetica oscura e disturbante.

A distanza di un anno dalla pubblicazione del primo libro, accolto con entusiastiche recensioni dalla critica, Stefano Fortelli torna in libreria con una raccolta Dark Poetry dal titolo Il martello nella testa, disponibile sul sito della casa editrice Helios Edizioni e, a breve, sulle principali piattaforme di vendite libri online.

I microracconti esistenziali, come li definisce l’autore, contenuti nella silloge, scandagliano i luoghi oscuri dell’animo umano, in un’affannosa ricerca di verità e giustizia. Partoriscono personali visioni, che si fanno universali, del mondo che ci circonda, utilizzando uno stile decadente, con toni spesso ermetici, a volte persino squilibrati, ma sempre ispirati e ricchi di dolente espressività. 

Fortelli non cavalca la facile onda del politically correct, nell’affrontare con un linguaggio vero, forte e al passo coi tempi, temi scomodi, che si è spesso portati a rifuggire.

Caducità

Mi riparo il viso

da una folata di vento

E’ già passata

e non c’è rimedio

Sono riflessioni e momenti di vita nei quali è impossibile non riconoscersi e ai quali raramente siamo soliti dare voce. Il lettore avrà sempre l’impressione di essere parte in causa, non riuscendo a staccarsi dalla lettura fino all’ultimo verso. Per poi tornarci su, e scoprire sempre nuove chiavi di lettura.

Introduzione

Arriva la stagione in cui si perde la leggerezza. Quando resta poco asfalto da poter divorare e ci si rassegna all’idea che le cose, fuori e dentro di noi, non possano cambiare.

Ci osserviamo e osserviamo il mondo con le sue brutture, inermi, dal braccio della morte, mentre batte incessante nella testa un martello. E arriva il momento in cui rischi di impazzire, quello in cui l’unica salvezza è gettare su un foglio bianco l’essenza di tutto il rumore.

L’autore

Stefano Fortelli nasce l’11 aprile del 1965 a Napoli,

dove tuttora vive. L’amata città natale, piena di energia,

cultura e contraddizioni, incide profondamente

sulla sua formazione caratteriale e artistica, generando

l’urgenza, assecondata negli ultimi anni, di dare sfogo

al suo sentire, attraverso l’arte e la scrittura.

Fortelli è al contempo ideatore e partecipante del duo artistico ION,

che realizza originali installazioni utilizzando antiche valvole termoioniche.

Partecipa e risulta tra i vincitori di due contest promossi

dall’Associazione Culturale Poesie Metropolitane,

presentando una poesia in italiano e una in vernacolo.

A fine 2019 pubblica il suo primo libro “L’ultimo giorno (versi dell’aldilà)”,

una silloge poetica con la quale ottiene ottimi riscontri di critica

 

 

 

 

https://www.facebook.com/StefanoFortelliWriter

https://www.facebook.com/heliosedizioni

https://www.instagram.com/stefor_you/

https://www.heliosedizioni.it/ricerca?controller=search&s=FORTELLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *