giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeAttualitàLa straordinaria rivoluzione del volersi bene

La straordinaria rivoluzione del volersi bene

Per #terradarte i consigli di benessere di Fabiana Mabelle, la Naturopata più seguita su Instagram.

Quante volte, ci siamo confinate e confinati all’ultimo posto, nella scala delle priorità familiari? E quanto spesso, dimentichiamo di occuparci di noi al meglio, solo per dare maggiore spazio ad altro? Ecco, vi sembrerà paradossale, ma volendo riassumere un concetto tanto caro al buddismo, meno ti prendi cura di te, più ne risentirà il mondo intero.
Soffiano venti di guerra sull’Europa, mentre morte e distruzione hanno ormai già devastato l’Ucraina, per mano di un uomo tanto “potente” quanto scellerato e quel che  leggerete qui, ora, potrà suonarvi come un esercizio di filosofia spicciola, quasi “new age”, per farsi coraggio in tempi di crisi, ma non è così. Pensiamoci bene, insieme. Se stiamo bene con noi stessi, se siamo sereni, se fisicamente e psicologicamente ci sentiamo al meglio, saremo capaci di affrontare ogni giorno con gli anticorpi necessari ad affrontare la vita così come si presenterà e – aspetto importantissimo! – ci comporteremo con gli altri offrendo loro la medesima cura ed attenzione, accompagnati da più sorrisi e meno piagnistei. La Pace, la vera Pace, parte da noi stessi.

Quando ho incontrato Fabiana Mabelle (content creator ed eco-beauty blogger per il mondo social da instagram a youtube), è stata questa, la mia riflessione.

Ligure, con studi di naturopatia e cosmetologia naturale, appassionata del mondo eco-bio, è stata di recente ospite da Licia Colò, per condividere alcune ricette di cosmetici naturali fai da te ed alcune tips beauty che hanno reso felicissime molte ascoltatrici!

Oggi, si racconta a #terradarte per tutte le amiche e gli amici di RoadTv Italia, in questa intervista esclusiva.

La straordinaria rivoluzione del volersi bene
Fabiana Mabelle

Cosa significa, per te, “Benessere e Sostenibilità”

Sai, credo davvero che volersi bene sia la più grande delle rivoluzioni. Per me, benessere significa far star bene non solo me stessa, ma davvero, sono d’accordo con quel che dici: in questo modo, amandoti, hai la serenità necessaria per poter sorridere alla vita e prenderti cura degli altri con maggiore consapevolezza e serenità. Benessere e sostenibilità, poi, lo sai, a mio avviso non possono che stare insieme; non riesco nemmeno ad immaginarli divisi. La Terra ci nutre quotidianamente, ci offre l’opportunità di vivere ed assaporare tutte le sfumature dell’esistenza, belle come le stagioni che si susseguono. Non possiamo permetterci di trattarla male, di rinnegarla, di abusarne. Un consumo consapevole, ecologico e rispettoso dell’ambiente, deve riguardare il contenuto dei prodotti che utilizziamo, come l’involucro che li contiene. Occorre avere maggiore sensibilità ed attenzione, nelle nostre scelte di ogni giorno ed essere solerti applicatori di quei principi di educazione ambientale che abbiamo ascoltato nel corso degli anni sin da bambine e bambini. Solo così, potremmo realmente sperare in un mondo a venire, per tutte e tutti coloro che verranno, ricordandoci che qui ed ora siamo soltanto degli ospiti.

 

La routine ed i prodotti che consigli quanto alla cura del viso

Innanzitutto occorre un’ottima detersione con un prodotto ad hoc, sempre eco-bio; un tonico per il viso, come un idrolato e poi, si possono applicare degli attivi puri. Solo in seguito, la crema per il viso ed il contorno occhi. E’ un procedimento che richiede il suo tempo: poco, ma prenderci cura del nostro viso è importantissimo, per il nostro benessere. D’altronde, il viso è il nostro “biglietto da visita” ed una pelle sana consente di vivere al meglio il giusto trascorrere dell’età. Vorrei proprio porre l’attenzione sulle vitamine, che possono trovarsi sia singolarmente, che in sinergia tra loro, sotto forma di sieri: ecco gli attivi! Potrò apparire pedante, ma per me è basilare sceglierli sempre da produttori con certificazioni eco-bio. Come ho appena detto, possono utilizzarsi dopo la detersione e prima della crema viso, sia al mattino che alla sera. La vitamina C, essendo fotosensibilizzante, è consigliabile utilizzarla nella routine serale. Mi preme ricordarvi anche come molte aziende, comprendendo bene il business nascosto dietro le vitamine e gli attivi, hanno formulato sieri a prezzi folli, con nomi talvolta poetici o che fanno maggiormente leva sul desiderio inconscio nell’animo umano, dell’“eterna giovinezza”, per proporre propri prodotti non a portata di tutte le tasche; in realtà gli abili strateghi del marketing di queste realtà imprenditoriali, non fanno altro se non avvalersi dei reali super poteri delle vitamine, come ad esempio quello schiarente della vitamina C, ma gli offrono un packaging accattivante ed un nome altisonante e quindi, così, risultano maggiormente attrattivi, facendo – però – salire il costo. Le realtà eco-bio, invece, vi propongono attivi a prezzi onesti, che non possiederanno il marchio prestigioso di un brand super pubblicizzato, ma manterranno tutti i poteri offerti dalle vitamine ivi contenute ed una cura artigianale che non sarà possibile trovare altrove.

Passiamo in rassegna le tre vitamine maggiormente utilizzate in cosmesi. La vitamina A, è conosciuta da tutti come retinolo ed ha una funzione anti-infiammatoria; rinforza le difese cutanee e calma le infiammazioni tipiche dell’acne. Inoltre, contrasta efficacemente le rughe, grazie alla sua azione antiossidante ed esfoliante. Essendo fotosensibilizzante è preferibile utilizzarla di sera ed evitare di abbinarla agli acidi AHA/BHA. La vitamina C, di cui abbiamo già parlato, è l’acido ascorbico: vero e proprio concentrato di benessere con tantissime proprietà; è un potentissimo antiossidante, che neutralizza i radicali liberi e contrasta efficacemente l’invecchiamento. Illumina la pelle e schiarisce le macchie, oltre a rendere il colorito più uniforme ed omogeneo. La vitamina E, nota per il suo eccellente potere antiossidante, combatte la perdita di elasticità e l’invecchiamento precoce. Si può usare negli olii, per allungarne la vita e preservarli dagli irrancidimenti. Nella cosmetica di autoproduzione si chiama tocoferolo e viene aggiunto come conservante insieme al cosgard.

 

Hair care: questa sconosciuta! Come fare, per avere capelli sani e belli

Una delle domande che mi pongono di più, anche per le mie consulenze. Comprendo benissimo che i capelli siano molto importanti, per noi tutti e soprattutto per noi donne ed io ho una storia personale che ne offre conferma! Non ho sempre avuto capelli così folti e “in forma”, eh, per questo capisco benissimo la frustrazione che può attraversare chi non riesce proprio a “domarli”. Diciamo innanzitutto che consiglio 5 steps; il primo è il pre-shampoo, cioè un trattamento che si segue prima del lavaggio dei capelli e consiste nell’utilizzare olii o burri naturali con i quali procedere a veri e propri impacchi sui capelli (ad ogni lavaggio, oppure al momento del bisgno); il secondo step è il lavaggio: attenzione, perché questa è davvero una fase delicata, che spesso molte di noi trascurano e la eseguono con distrazione, più che fretta… Occorre innanzitutto un ottimo shampoo eco-bio, avendo cura di utilizzarlo solo in cute. Le lunghezze non si lavano mai con il prodotto puro, ma solo con la schiuma ottenuta massaggiando la cute, senza strofinare. Ciclicamente, si può alternare il lavaggio con il balsamo, molto delicato ed utile, in caso di lavaggi troppo frequenti. Il terzo passo è la maschera: da non confondere con il balsamo, mi raccomando! Questa è un impacco più ricco e serve a dare ai capelli tutto ciò che necessitano, per stare in forma ed essere sani. Le maschere possono essere di varie tipologie: già pronte (ma badiamo bene a non trovare siliconi tra gli ingredienti!), o fatte in casa; in base agli ingredienti potremmo avere maschere che nutrono, idratano, o ristrutturano il capello. Quarto step, il balsamo! Diversamente da quanto si crede, il balsamo non è un’alternativa alla maschera, ma un completamento ed una finalizzazione del lavaggio. Ha un ph più basso e quindi chiude le squame e lucida i capelli; quindi, il mio consiglio è dopo aver risciacquato la maschera, ricordiamoci sempre di passare il balsamo, districare con le dita e poi sciacquare! Ed eccoci al quinto step: il leave-in. E’ un prodotto da utilizzare prima di fare la piega ai nostri capelli, perché li protegge dal disseccamento ed aiuta a mantenere il giusto grado di idratazione, durante l’asciugatura; è un trattamento che va ripetuto quotidianamente, per proteggere i capelli e prevenire le fastidiose doppie punte. E’, in pratica, l’equivalente della crema per il viso.

 

Trasparenza e pubblicità: quanto vanno d’accordo, nella vendita di prodotti per il nostro benessere personale?

Ne abbiamo accennato quanto agli attivi per il viso. Sai come nelle mie stories di instagram, oltre a raccontare la quotidianità e dare consigli di bellezza naturali, racconto tutto senza filtri e spesso mi riferisco al cattivo marketing cosmetico; sono dell’idea che talvolta, alcune aziende – pur di vendere -giocano con la fiducia delle persone. Questo non lo trovo soltanto sleale e di pessimo gusto, ma dannoso per la stessa economia; pensiamoci: quanto può incidere sul bilancio economico di una persona, per non parlare di una famiglia, acquistare prodotti che si credono fatti apposta per il nostro benessere e “buoni” perché hanno un “nome”, in luogo di altri, che non solo darebbero gli stessi effetti, ma impattano in modo sostanzialmente inferiore, sull’ambiente, se non proprio a zero impatto. Trovo vergognoso, tutto questo e per una come me, cresciuta con determinati ideali (che mi sono stati trasmessi dalla mia straordinaria famiglia!), tutto questo fa davvero male. Le etichette condizionano, ma dovremmo fare maggiore attenzione agli ingredienti, all’INCI (International Nomenclature of CosmeticIngredients, ndr), più che allo stile di una confezione di crema, od al marchio di chi la produce. Per la nostra salute, per le nostre tasche e per il bene dell’intero pianeta.

 

Questi due anni di pandemia ci hanno regalato un quantitativo di stress senza pari: quanto ha influito, sulla nostra pelle ed i nostri capelli? Tu, da naturopata, hai certamente dei consigli preziosi, da darci!

Questi anni di pandemia sono stati terribili per tutte e tutti noi. Penso alle tante vittime ed alle loro famiglie, in primis; a chi ha sofferto per un ricovero disperato e poi è riuscito a salvarsi (ma non credo dimenticherà mai l’incubo vissuto!). La pandemia, però (e fa strano, dirlo), è stata anche una fonte di opportunità, per tutta l’umanità; ci siamo sentite e sentiti più stretti gli uni agli altri ed in casa, durante i periodi di lockdown (che ho vissuto con il mio compagno Davide e la nostra chihuahua Mabelle), abbiamo sperimentato di tutto; ci siamo trasformati in cuochi, pizzaioli ed abbiamo dato tanto anche nella preparazione di creme e prodotti per il nostro benessere, grazie al fai da te. Lo stress è stato tanto e certamente ne ha risentito il nostro organismo, come la pelle ed i nostri capelli; combattere lo stress emotivo può passare anche dal prenderci cura di noi, dal dedicare un po’ di tempo al nostro star-bene. Nel mio canale YouTube ho realizzato tanti tutorials, dove troverete tanti consigli e ricettine interessanti: vi consiglio di seguirle ed iscrivervi al canale, per non perdere i prossimi aggiornamenti e poi, mi trovate su instagram @fabianamabelle e sul mio sito fabianamabelle.it Ho una community davvero bellissima, di persone meravigliose che mi seguono e mi rendono infinitamente orgogliosa; sarei felicissima, di poter ritrovare i lettori di RoadTv Italia, tra noi, per poter interagire.

 

Grazie, per questa intervista. Ci racconti dei tuoi progetti futuri?

Grazie a te ed a RoadTv Italia! Ho collaborato e collaboro ancora per piccoli e grandi brand, che rispondano sempre al mio concetto di biologico, etico e sostenibile; sto lavorando in prima persona alla creazione di una linea di cosmetici eco-bio ed ho in cantiere la stesura di un libro, che possa avvicinare quante più persone a questa visione “green” del mondo del benessere. Insomma, tanti progetti in vista!

Eliana Iuorio
Eliana Iuorio
"Barocca", nello stile e dannatamente "Contemporanea", nella logica. Totalmente travolta dalla Bellezza di Madre Terra e da tutte le forme d'Arte e Cultura. Avvocato, per professione e blogger, per passione.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI