domenica, Settembre 19, 2021
HomeCulturaLa Giornata della Memoria: a Napoli una settimana di eventi

La Giornata della Memoria: a Napoli una settimana di eventi

Come ogni anno la Giornata della Memoria ricorda le vittime dell’Olocausto. Napoli omaggia la Giornata della Memoria, il 27 gennaio, con una settimana di incontri, appuntamenti e proiezioni.

Molte iniziative portano il nome di Luciana Pacifici, la più giovane vittima partenopea della Shoah, morta a otto mesi durante il suo trasporto ad Auschwitz.  La piccola Luciana il 6 dicembre 1943 fu denunciata assieme ai genitori Loris ed Elda Procaccia e altri sette familiari, mentre cercavano rifugio a Cerasomma, frazione di Lucca. Il gruppo venne arrestato dai fascisti e trasferito nel campo di internamento di Bagni di Lucca, poi nel carcere di Milano e, infine, trasferito ad Auschwitz. Sono stati  42  gli ebrei napoletani che, fuggiti dalla città, furono successivamente catturati in altri luoghi, a causa di retate o di delazioni.

Dallo scorso novembre, una strada di Napoli porta il nome di Luciana Pacifici. Sarà proprio in quella strada che mercoledì 27 alle 9.30, l’Amministrazione comunale deporrà un fascio di fiori per la piccola Luciana. Seguirà una seconda cerimonia alle 10.30, in via Sergio De Simone, altro bambino napoletano deportato ad Auschwitz e morto a otto anni come cavia umana degli  esperimenti compiuti dal medico Kurt Heissmeyer.

Gli appuntamenti della Giornata della Memoria

La maggior parte degli eventi per celebrare la Giornata della Memoria a Napoli  sono stati organizzati dal Comune e da “Memoriae”, un progetto della Fondazione Valenzi e della onlus Ali, coordinato da Nico Pirozzi, in collaborazione con la Comunità ebraica di Napoli e l’Istituto campano per la storia della Resistenza “Vera Lombardi”.

Questo il programma napoletano:

Martedì 26

ore 17.00: nella sede dell’associazione culturale “Massimo Gorki”,  in via Nardones, si terrà un “Incontro pubblico tra le vittime della Shoah”, a cura dell’Anpi, dell’Istituto campano per la storia della Resistenza “Vera Lombardi” e della stessa associazione Gorki. Interverranno Massimo Amodio, Luigi Marino e Antonio Amoretti.

ore 18.00 e 21.00:  a Ponticelli ci sarà la proiezione del film “Woman in Gold” di Simon Curtis, che racconta la storia vera di Maria Altmann, sopravvissuta allo sterminio degli ebrei,  a cura di Arci Movie, al cinema Pierrot.

ore 19.30: nel Succorpo dell’Annunziata, in via  Egiziaca a Forcella, andrà in scena lo spettacolo “Irena Sendler – La terza madre del Ghetto di Varsavia” di Roberto Giordano e Suzana Glavas. (con prenotazione. info all’email irenasendler@libero.it).

Mercoledì 27: Giorno della Memoria

ore 9.30: a Nola, al teatro “Umberto” andrà in scena la rappresentazione teatrale “Memoria migrante” per la regia di Francesco Scotto e a cura degli studenti delle scuole secondarie di II grado del territorio.

ore 10.00: al teatro Politeama, in via Monte di Dio, ci sarà la Settima edizione di “Memoriae”, condotta da Serena Albano, con la cerimonia di consegna delle Stelle di David davanti a una platea di 600 studenti. Saranno premiati Alberto Bivash, ex alunno della classe speciale per fanciulli ebrei della scuola “Luigi Vanvitelli” in via Luca Giordano, la Marina militare italiana, impegnata nelle operazioni di salvataggio nel canale di Sicilia, Anatolij Korol, il cittadino morto eroicamente a Castello di Cisterna lo scorso agosto, nel tentativo di sventare una rapina.

ore 10.30: nella sala “Silvia Ruotolo” della quinta municipalità sarà presentato il libro “Meglio non sapere”, di Titti Marrone. Davanti a una platea di studenti, interverranno il presidente Mario Coppeto, il sindaco de Magistris e Mario De Simone fratello del piccolo Sergio, morto nel 1945, per gli esperimenti del medico nazista Kurt Heissmeyer. L’evento è organizzato dalla libreria iocisto.

ore 10.00: a Succivo, nell’Istituto comprensivo Edmondo De Amicis, conferenza “Il diario delle emozioni”.

ore 11.00: nel Teatrino di Corte del Palazzo Reale ci sarà il “Concerto della Memoria”, a cura del Teatro San Carlo, con musiche di Achron, Bloch, Cajkovskij, Dvorak, Messiaen, Sostakovic. Violini.

ore 11.30:  in Prefettura, consegna di medaglie agli internati nei lager nazisti. Parteciperanno il prefetto di Napoli Gerarda Maria Pantalone, assieme al sindaco Luigi de Magistris.

ore 17.00: a San Giuseppe Vesuviano, nella Sala del Consiglio Comunale, conferenza “Un passato che non può passare”. Seguirà la proiezione del documentario “Destini – Una fuga senza ritorno”, di Raffaele Cofano. Interviene Ottavio Di Grazia.

ore 17.30: alla libreria iocisto, in via Cimarosa, è prevista una tavola rotonda sul tema del dolore che proviene dalla perdita di un figlio. Partendo dalla proiezione di un filmato che raccoglie disegni e poesie di alcuni delle migliaia di bambini sterminati nel campo di concentramento di Terezin, si proverà a raccontare la possibilità di risalire dal baratro, affinchè tutti i genitori colpiti da lutto possano celebrare il loro personale giorno della memoria. Saranno ospiti l’ associazione “Amici di Giancarlo”  con il dott. Fernando Buonomo, l’associazione Aoros-Valerionelcuore, fondata dalla dott.ssa Maria Teresa Caporaso  e l’associazione “Il Bruco” di Maria Rosaria Lanza. 

ore 18.00: a Ercolano, il Mav (Museo archeologico Virtuale, via IV Novembre) organizza “Unfolding Aryan Papers”, appunti per un film sull’Olocausto. Il mondo di Stanley Kubrick nell’istallazione di Jane e Louise Wilson.

ore 19.00: a Napoli, all’Istituto Francese, “CineScoperta: Hannah Arendt”, proiezione in collaborazione con il Goethe Institut di Napoli.

ore 21.00: al Cineteatro La Perla, in via Nuova Agnano, lo spettacolo “Nasza Klasa” di Massimiliano Rossi, in collaborazionene con David Power. (Info: 081 570 1712)

Giovedì 28

ore 10.30: nel Succorpo dell’Annunziata ci sarà la presentazione del libro di Alfredo Pezone “Storia di un attimo di vita in bianco e nero”. 

ore 17.00: nel Succorpo dell’Annunziata la presentazione del libro “Ivan Klima. Una voce da Terezin”, di Maria Teresa Iervolino.

ore 18.00: a Trecase al Teatro Corelli, lo spettacolo “Rose bianche di Amburgo”. Seguirà la presentazione del libro “Traditi – Una storia della Shoah napoletana”, di Nico Pirozzi.

Venerdì 29

ore 10.00: alla Biblioteca Nazionale di Napoli, nella Sala Diversità si allestisce la mostra “L’ebreo come diverso. La persecuzione antisemita in Italia”, a cura dell’Istituto campano per la storia della Resistenza. A seguire, “Parole e immagini della Shoah”, con proiezioni di film, letture di brani e poesie.

ore 10.00: al liceo Genovesi, piazza del Gesù, ci sarà la proiezione del documentario “Una Norimberga alla memoria”, di Emilio Costa.

ore 10.00:  a Caivano, nell’ Istituto Comprensivo Raffaele Viviani, conferenza “Shoah, il filo rosso della memoria”. 

ore 16.30: nel Succorpo dell’Annunziata, “Le vie di fughe con pentole e violini. Storia di una storia”. A cura dell’assessorato comunale alle Politiche sociali. Il dibattito verterà su alcuni inediti, interviste e animazioni musicali in riferimento allo sterminio nazista di Rom e minoranze etniche.

Lunedì 1 Febbraio

ore 9.30: a Nola, all’ Istituto comprensivo Mameli, la conferenza “Shoah, il dovere di non dimenticare”. Interviene Nico Pirozzi.

Mercoledì 3 Febbraio

ore 17.00: a Napoli, Palazzo San Giacomo, la presentazione del libro “Una vita qualunque” di Yigal Leykin. L’evento è a cura dell’Associazione Livia Dumontet, Centro Studi Ebraici e Università degli Studi L’Orientale. Intervengono Dario Colicchio, Raffaele Esposito, Annamaria Palmieri, Nico Pirozzi.

Giovedì 4 Febbraio

ore 10.00: a Pozzuoli, nell’Istituto Comprensivo Giovanni Battista Pergolesi, la conferenza “La memoria della Shoah ai tempi di internet e Facebook”. Intervengono Ottavio Di Grazia e Tullio Foà.

 

La Giornata della Memoria: a Napoli una settimana di eventi
Donatella De Tora
Laureata in Filosofia, ed Editor. Mi interessano i libri e le storie, sopra ogni cosa.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI