La buona novella. A Scampia le storie di preti di frontiera

A Scampia, la presentazione del libro “La buona novella – Storie di preti di frontiera”

di Sara Di Somma

Scampia – Si terrà domani alle 17.30 a Scampia, presso l’auditorium della Scuola “Carlo Levi”, la presentazione del libro, dedicato a don Peppe Diana, “La buona novella – Storie di preti di frontiera” della giornalista Ilaria Urbani. L’evento è curato dal laboratorio politico-culturale “Scampia Felice” e dal “Caffè letterario di Scampia”.

Il libro raccoglie le testimonianze e le esperienze di tredici messaggeri della “buona novella”, tredici preti di frontiera che, da Scampia al litorale domizio, dal centro di Napoli alle periferie, hanno scelto di dedicare la loro attività e la loro esistenza agli ultimi. Tredici preti che hanno scelto di portare la propria opera in quei luoghi “dove la politica ha smesso di arrivare, dove l’associazionismo laico talvolta fallisce, dove lo Stato è assente” come scrive Roberto Saviano, autore della prefazione, che aggiunge “preti coraggiosi, di frontiera, riescono ancora a fare breccia in cuori rimasti senza speranza”.

Saranno presenti all’incontro l’autrice Ilaria Urbani, Samuele Ciambriello – direttore della collana “We Care” ed alcuni preti che dialogheranno con i giovani del territorio. Tra questi: padre Domenico Pizzuti, gesuita a Scampia impegnato nell’opera di integrazione dei rom, don tonino Palmese, che porta il suo sostegno alle famiglie delle vittime della criminalità organizzata, don Vittorio Siciliani che vive a Scampia dal lontano 1968 e ne ha vissuto i cambiamenti e le profonde contraddizioni, don Aniello Manganiello, rimosso dal suo incarico a Scampia nel 2010, anche in seguito alle minacce provenienti dagli ambienti di camorra.

9 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.