venerdì, Ottobre 22, 2021
HomeAttualitàIstituto Cesare Pavese, il 26 aprile presentazione Aula "Apple": la tecnologia cambia...

Istituto Cesare Pavese, il 26 aprile presentazione Aula “Apple”: la tecnologia cambia l’istruzione

Il 26 aprile alle ore 10.00, presso l’Istituto Cesare Pavese di Napoli si terrà la presentazione dell’Aula Multimediale “Apple”

Il 26 aprile alle ore 10.00, presso l’Istituto Comprensivo Statale “Cesare Pavese” di Napoli si terrà la presentazione dell’Aula Multimediale “Apple” realizzatagrazie ai finanziamenti europei PON FESR – Smart Class – allo scopo di favorire e sviluppare una didattica innovativa, basata sulle nuove tecnologie informatiche e finalizzata all’innovazione, alla collaborazione e alla condivisione della conoscenza tra gli studenti.

L’evento, organizzato dalla Dirigente Scolastica Dott.ssa Caterina Cernicchiaro, in collaborazione con R-Store, si terrà online sulla piattaforma  webex con la partecipazione

del Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Dott.ssa Luisa Franzese, dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Napoli, Annamaria Palmieri, il Presidente della V Municipalità Vomero Arenella Arch. Paolo De Luca, nonché la componente del mondo accademico nella persona del Prof. Michele Iaselli, docente di Diritto dell’Informatica presso l’Università degli Studi di Cassino e Presidente dell’Associazione Nazionale per la Protezione dei Dati Personali.

Introduce l’evento la Prof.ssa Alessia Cuomo, docente di tecnologia ed Apple Teacher dell’IC Pavese e curerà l’aspetto tecnico il Dott. Luca Marotta, Education Account Manager R-Store SpA.

L’incontro sarà moderato dalla Dott.ssa Anna Copertino, giornalista e scrittrice.

Durante l’incontro gli alunni della classe III F della SS1 presenteranno gli elaborati realizzati durante l’anno scolastico.

La scelta di allestire questo tipo di Ambiente di Apprendimento multimediale e innovativo in collaborazione con R-Store nasce anche dalla volontà di dare seguito a quanto previsto dal Protocollo d’Intesa stipulato il 9 ottobre 2020 tra il Ministero dell’Istruzione, l’Apple Distribution International Limited e l’Osservatorio Permanente Giovani Editori avente ad oggetto proprio la “Realizzazione di azioni a supporto dell’innovazione  digitale nella scuola italiana con particolare riferimento  all’emergenza COVID-19”.

Lo scopo di questo accordo, infatti, è proprio quello di implementare l’innovazione didattica delle Istituzioni Scolastiche attraverso numerose azioni tese a sviluppare le dotazioni digitali delle scuole italiane, a migliorare la connettività delle stesse, a diffondere la cultura dell’educazione digitale, nonché a potenziare le competenze digitali degli studenti e a rafforzare la formazione dei docenti, anche nell’utilizzo delle tecnologie digitali nella didattica e delle metodologie didattiche innovative;

Tutto questo è stato realizzato attraverso l’allestimento di un Ambiente di Apprendimento innovativo come  l’“AULA APPLE” dotata di maxi schermo-pc, 20 iPad per gli alunni ed uno per il docente, dove i nostri ragazzi collaborano tra loro, fanno proposte, ricercano in maniera costante, con il supporto delle nuove tecnologie didattiche che, appunto, consentono loro di andare in Internet, di proporre soluzioni e di proiettarle sullo schermo interattivo direttamente dal proprio IPAD.

Essa rappresenta una vera e propria innovazione per il nostro sistema educativo, in quanto cambia sia il ruolo del docente che quello degli studenti.

Compito del docente è quello di guidare gli alunni verso una didattica creativa, osservare, incoraggiare, suscitare motivazione, stimolare la riflessione, il pensiero critico e l’autonomia utilizzando nuove metodologie didattiche quali il cooperative learning, il problem-solving e soprattutto il “peer to peer” che promuove l’apprendimento tra pari.

Grande spazio viene dato al lavoro di gruppo: è, infatti, attraverso la condivisione, la collaborazione, il dialogo e il confronto che ciascun alunno assume un ruolo attivo, un ruolo centrale e da protagonista nel processo di insegnamento – apprendimento.

Questo approccio didattico, completamente innovativo, basato sulle nuove tecnologie, porta gli studenti verso l’acquisizione di quelle competenze chiave di cittadinanza attiva che sono indispensabili per poter agire ed operare nella nuova società della conoscenza quali: saper collaborare, saper comunicare, trovare e proporre soluzioni in base alle conoscenze acquisite.

VANTAGGI

Gli studenti che usano gli IPad sono più motivati nello studio, grazie all’utilizzo di app come Pages, Keynote, iMovie, Clips, Garageband, che riescono a unire insieme immaginazione, fantasia, abilità lessicali, di movimento, musicali, capacità matematiche e logiche… Gli alunni sono incoraggiati ad apprendere trovandosi all’interno di un ambiente ricco, vario e stimolante. I ragazzi stessi possono essere lasciati liberi di scegliere le app e gli strumenti che preferiscono utilizzare in un determinato momento, perché ogni esperienza rappresenta un’occasione di apprendimento. Il docente guida, orienta e crea le regole entro le quali gli alunni devono muoversi.

L’App classroom permette all’insegnante di verificare in tempo reale i progressi dei ragazzi e di controllare costantemente che stiano seguendo la lezione senza distrarsi. Gli insegnanti attraverso i dispositivi riescono a stimolare la creatività e l’apprendimento pratico e arricchire le esperienze didattiche; per gli studenti c’è un aumento del coinvolgimento e della motivazione che comporta anche un miglioramento nel rendimento.

Gli obiettivi didattici vengono raggiunti in minor tempo e con più facilità. Il prodotto-compito realizzato è più accattivante e originale rispetto a quello tradizionale.

Nel rapporto tra docente e alunno, ma anche tra alunne e alunno, c’è un maggiore e più veloce scambio di informazioni e di idee. Il monitoraggio dei risultati è costante e in questo modo si può personalizzare e declinare l’insegnamento sulle esigenze di ogni singolo studente.

Questo aspetto è fondamentale per gli alunni con Bisogni Educativi Speciali, perché queste App offrono loro delle enormi opportunità didattiche, aiutandoli a leggere, a scrivere, a disegnare, a creare e a condividere all’interno del gruppo classe, favorendo in questo modo una reale e vera Inclusione Scolastica.

Il lavoro viene strutturato per il gruppo, ma si può declinare per ogni ragazzo mettendone in luce le attitudini e ridimensionandone i punti deboli.

Ovviamente, per l’attuazione di questo tipo di didattica innovativa, basata sulle nuove tecnologie informatiche, la scuola in collaborazione con R- Store, ha provveduto alla Formazione del corpo docente attraverso i Webinar i- school del Team EDU di R-Store, proprio perché, oggi più che mai, è assolutamente necessario che tutti gli insegnanti siano padroni dei modi alternativi di fare lezione, anche a distanza, in modo innovativo.

Oggi è fondamentale adottare ed utilizzare correttamente piattaforme di condivisione e collaborazione per condividere saperi.

Basti pensare alle potenzialità del programma “Apple Teacher”, che dà la possibilità ai nostri docenti che utilizzano i prodotti Apple per la didattica, di aggiornarsi continuamente, accedendo in maniera illimitata a materiali e contenuti didattici incentrati sull’uso della tecnologia nell’insegnamento, oltre alla possibilità di condividere lavori e traguardi raggiunti e pubblicarli, mettendoli a disposizione di tutta la comunità docente al fine di un miglioramento continuo, nell’ottica della condivisione e dell’aiuto reciproco.

Specialmente in un periodo storico come questo che stiamo vivendo, in cui docenti e discenti sono stati messi alla prova con un tipo di didattica nuova, l’approccio con Apple Teacher non è solo consigliabile, ma è assolutamente fondamentale!

L’integrazione della tecnologia nella scuola è inevitabile.

La rivoluzione che ha portato l’informatica in tutti i campi da quello economico-finanziario a quello produttivo, da quello professionale a quello politico, non poteva, ovviamente, non estendersi anche alla Scuola.

In Italia abbiamo una cultura della “scuola” tradizionale, ma non possiamo certo chiuderci alle nuove tecnologie.

Le prossime generazioni dovranno fare i conti con un futuro molto diverso dall’attuale, in cui lo smart working sostituirà in tutto o in parte il lavoro in presenza, l’informazione verrà veicolata sempre più attraverso i social network, così come gli acquisti verranno fatti su piattaforme online…

Non è possibile, quindi, pensare che a questa rivoluzione non partecipi anche la scuola!

Nel nostro Istituto, infatti,  si sta sperimentando già dal 2015, una didattica strutturata all’approccio informatico attraverso la programmazione (coding) ed il pensiero computazionale. I nostri allievi hanno raggiunto grandi traguardi e hanno avuto riconoscimenti importanti, come il premio per il miglior gioco didattico durante la Codeweek 2020 e la vittoria del Concorso “Programma una storia” nell’ambito di “Programma il Futuro” nel 2019.

Queste esperienze ci avevano dato già prova dell’importanza delle nuove tecnologie nell’insegnamento.

Proprio per questo motivo, il nostro Istituto, è da sempre impegnato verso la realizzazione di una didattica innovativa basata sulle nuove tecnologie informatiche, rappresentando questo aspetto, un ulteriore valore aggiunto per l’offerta formativa dell’IC Cesare Pavese di Napoli e una grande opportunità per migliorare la qualità dei percorsi formativi dei nostri alunni.

Tutto questo lavoro è stato realizzato all’inizio del corrente anno scolastico, durante questa delicata fase di pandemia, a dimostrazione che, nonostante la delicatezza del periodo attuale, la Scuola Campana non si è mai fermata, anzi,  ha dimostrato di saper affrontare con forza e determinazione tutte le sfide e le criticità collegate all’emergenza  Covid, attraverso un grande lavoro di squadra svolto con impegno e collaborazione  da tutte le componenti della comunità scolastica: Dirigente, Docenti, Genitori e Alunni.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI