lunedì, Giugno 21, 2021
HomeEconomia e LavoroIncidente d'auto all'estero, come comportarsi?

Incidente d’auto all’estero, come comportarsi?

In caso di incidente d’auto all’estero le procedure non sono le stesse. Meglio quindi partire già preparati, in modo da non andare nel panico nel malaugurato caso che si verifichi un imprevisto del genere. La primissima cosa che devi fare è verificare quali coperture ti offre la tua compagnia assicurativa e valutare se non sia il caso di stipulare qualche garanzia aggiuntiva solo per il periodo della vacanza. Se vuoi informarti sulle offerte delle principali compagnie puoi provare a dare un’occhiata alla guida su Linear di SuperMoney, piuttosto che a quella su Direct, Line, Genialloyd e così via.

Subito dopo devi capire se, nel Paese di destinazione, vi sia l’obbligo di circolazione con Carta Verde. Si tratta di un documento che puoi farti rilasciare dalle tua compagnia assicurativa e ti permette di essere in regola con la copertura di Responsabilità Civile Autoveicoli anche all’estero. Nella maggior parte dei Paesi europei la Carta Verde non è necessaria, poiché la polizza auto vale automaticamente.

Carta Verde: quando è obbligatoria?

La Carta Verde è obbligatoria solo in alcuni Paesi, mentre in altri la copertura assicurativa vale automaticamente, senza bisogno di munirsi di questo documento.

Serve in: Albania, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Russia, Montenegro, Tunisia, Turchia, Ucraina.

Non serve in: Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Regno Unito, Repubblica Slovacca, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Incidente d’auto all’estero all’interno del sistema Carta Verde

Se rimani coinvolto in un incidente d’auto in un Paese che aderisce al sistema Carta Verde, la situazione non è complicata. Se l‘altro guidatore è in regola con la polizza ti basterà rivolgerti al rappresentate che l’assicuratore straniero ha nominato per l’Italia una volta che avrai fatto rientro dalla tua vacanza.

Per Legge, ogni compagnia assicurativa europea deve infatti nominare un rappresentante in ogni altro Paese UE rispetto a quello in cui si trova la propria sede legale. Per conoscere il nome del rappresentante per l’Italia, o mandatario, della compagnia che ti deve risarcire dovrai inoltrare una richiesta al Centro Informazioni della stessa, utilizzando il Modello A che puoi scaricare dal sito della CONSAP, l’organismo di indennizzo italiano. Se entro 3 mesi ancora non si è raggiunta una risoluzione del contenzioso rivolgiti direttamente alla CONSAP.

Se invece l’altro mezzo coinvolto nell’incidente d’auto all’estero non è in regola con l’assicurazione ad occuparsi delle pratiche sarà la CONSAP. Se il guidatore che ha causato l’incidente si rifiuta di pagare il risarcimento di tasca propria, questi può essere citato in giudizio in Italia.

Incidente d’auto all’estero fuori dal sistema Carta Verde

In questo caso ti devi rivolgere direttamente all’UCI – Ufficio Centrale Italiano. Potrai spiegare la situazione ai loro esperti e ricevere istruzioni su come comportarti.

Per informazioni puoi consultare il sito web ucimi.it, telefonare allo 02 349681 o recarti di persona presso i loro sportelli situati in Corso Sempione 39, Milano.

Incidente d'auto all'estero, come comportarsi?
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI