venerdì, Settembre 24, 2021
HomeArticoliIl punto dello Scarpitto (13ª giornata)

Il punto dello Scarpitto (13ª giornata)

Neppure il tempo di rifiatare un attimo, che si riscende in campo per le coppe europee.

Ormai l’intera settimana è scandita dallo sport più amato e seguito da sempre: il calcio. Avevate qualche dubbio?

La 13ª giornata non passa inosservata. Pareggiano Juve, Inter, Napoli, vincono Fiorentina e Roma nelle zone alte della classifica. Non mancano polemiche al vetriolo (Galliani-Moratti), rigori concessi e non fischiati (Ranocchia), botte e risposta (Cassano-Conte). È la Serie A dei battibecchi, dei veleni, delle accuse prima avanzate e poi ritrattate e smentite. Boutade tutta italica, che non ha riscontri negli altri paesi civili europei.

A far discutere non sono solo gli attaccanti. Marchetti blocca i bianconeri e chiude i varchi: un portiere-guardiano. La vecchia Signora rimane incontrastata sempre in vetta: invariato il distacco. La Lazio, dopo la vittoria nel derby, esce illesa da Torino e rinsalda il 5° posto.

L’Inter non va oltre il 2-2 casalingo. Un super Sau tiene testa, realizza una doppietta e sfiora di poco il colpaccio a San Siro. Il Cagliari disputa un eccellente gara, una prestazione da incorniciare che rende orgoglioso il presidente Cellino.

Il Napoli viaggia a corrente alternata. Non coglie le occasioni propizie e si smarrisce sul più bello. Vedremo Insigne per tutti i 90 minuti? A gennaio De Laurentiis correrà ai ripari, mettendo mano a qualche investimento di livello? I tifosi napoletani invocano a gran voce San Gennaro e qualche colpo di mercato: saranno accontentati? I supporters azzurri intanto minacciano di non recarsi a vedere l’ultimo cinepanettone del presidente…..ma poi cambieranno idea a Natale.

La Fiorentina di Montella dilaga sull’Atalanta, aggancia i partenopei e chiede strada: dove vuole arrivare? È difficile fare pronostici. Al momento i viola gongolano al 3° posto a 27 punti. Un bottino rassicurante. Senza Jovetic, Aquilani sigla una doppietta. Una squadra in continua crescita, che diverte ed esprime un gioco armonioso e semplice. Evidente l’impronta di Montella. Il Franchi appare un fortino inespugnabile: 6 vittorie, 1 pari, 3 gol subiti in 7 gare. Numeri incoraggianti, che lasciano ben sperare. Chissà se oltre al pallone domenica 25 novembre Firenze festeggerà anche il suo sindaco, protagonista-candidato alle primarie di centro-sinistra per la leadership di coalizione. In Serie A, come in politica, nessun risultato è scontato. Mai dire mai. Renzi si dà vincente. La parola- o meglio il voto- passa ai tifosi-elettori. Saranno riconoscenti?

La Roma batte il Torino 2-0. Si rallegra Zeman dopo lo schiaffo nel derby capitolino. Finalmente i giallorossi non subiscono gol e non commettono errori in fase difensiva. Recriminano Ventura e i suoi.

Nel derby della lanterna Ferrara torna a sorridere. Una vittoria che segue 7 ko: la Sampdoria vince 3-1 sui grifoni. Genoa fanalino di coda. Da segnalare il ritorno in campo di Borriello.

Bologna-Palermo 3-0; Catania-Chievo 3-1; Siena-Pescara 1-0; Udinese-Parma 2-2.

Buon campionato a tutti.

Diego Scarpitti

Vedi gli articoli della 12° giornata

Roma Torino 2-0 – Napoli Milan 2-2 – Napoli Milan Speciale  – Sampdoria Genoa 3-1  – Inter Cagliari 2-2  – Juventus Lazio 0-0  – Fiorentina Atalanta 4-1 

 

 

Il punto dello Scarpitto (13ª giornata)
Redazione web
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI