martedì, Settembre 28, 2021
HomeCronacaGiuliano Ferrara: ''Terra dei fuochi? Un mare di cretinate''

Giuliano Ferrara: ”Terra dei fuochi? Un mare di cretinate”

Per Giuliano Ferrara la Terra dei fuochi è solo un ''mare di cazzate senza riscontro. Insostenibili cretinate da ogni punto di vista“

Nel suo editoriale, il direttore del Foglio Giuliano Ferrara ha espresso pareri molto duri e alquanto discutibili sulla Terra dei Fuochi:

“Apocalisse ambientale in Campania. No mozzarelle. Gravi, piagnone, insostenibili cretinate da ogni punto di vista. Senza vero riscontro. Sono state romanzate accortamente e inaccortamente, roba da ubriachi. Sono state dette scritte a profusione, nella convinzione che la verità è una relazione, non un oggetto reale. Nelle grandi trasmissioni e nei grandi giornali. Ora viene fuori che erano un mare di cazzate. Ma fanno finta di niente, i lupetti dell’informazione con la schiena dritta. A quando la grande vergogna?”

Le parole di Giuliano Ferrara arrivano in seguito ai dati rilasciati dal ministero riguardanti i siti ad alto rischio della Terra dei fuochi. Secondo questi dati, solo il 2% (su una superficie di 21 km quadrati) è contaminato. Questi dati sono, però, ancora da verificare.

In tutti i casi, queste parole appaiono inopportune e fuori luogo, soprattutto nei confronti di chi ogni giorno lotta contro lo scempio delle discariche a cielo aperto e dei rifiuti tossici. Quelli non sono certo cretinate.

Giuliano Ferrara: ''Terra dei fuochi? Un mare di cretinate''
Michele Longobardi
Laureato in Lettere moderne alla Federico II. Appassionato di videogiochi, calcio, cinema e letteratura. Crede che il giornalismo non sia solo ricerca della verità, ma anche sapiente uso di ironia e sarcasmo.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI