Stefano Lanfranco

Giornata Europea del Mare, video-intervista a Stefano Lanfranco

Oggi, lunedì 21 Maggio, alle ore 9,00, presso la Stazio-ne Marittima di Napoli, Sala Galatea, si svolo l’evento “Giornata Europea del Mare”, che ha visto il coinvolgimento di personalità delle istituzioni e del mondo del lavoro, insieme alle rappresentanze di allievi delle scuole di Istruzione Secondaria di I grado coinvolte nel percorso formativo “La Scuola va a Bordo” e agli studenti di vari nautici.

L’ideatrice dell’evento è la professoressa Angela Procaccini, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Regina Coeli

Il percorso, voluto dal Sindaco de Magistris e dall’Assessore Panini, coordinato e organizzato dalla Prof.ssa Angela Procaccini (Assessorato al lavoro e alle attività produttive), ha visto la partecipazione di una serie di partner sottoscrittori che, insieme al Comune di Napoli, hanno dato un contributo prezioso al progetto, replicando il successo delle passate edizioni dell’iniziativa. Tra essi: l’Ufficio Scolastico Regionale della Campania, la Direzione Marittima della Campania, l’Autorità Portuale di Napoli, il CNR – ISSM (Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo), il CNR – ICB (Istituto di Chimica Biomolecolare), il CNR – IAMC (Istituto per l’Ambiente Marino Costiero), il CNR- IPCB(Istituto Polimeri Compositi Biomolecolari), il Club Atlantico Napoli del Comitato Atlantico Italiano, The International Propeller Club Port of Naples, il Museo del Mare di Napoli e il II Reparto tecnico di supporto della Guardia di Finanza di Nisida e Miseno. Si sono aggregati al percorso anche l’Associazione Mare vivo e l’Associazione RAM (Rinascita Artistica del Meridione) Il percorso, che ha riunito più di duemila studenti, si è strutturato anche quest’anno in una fase didattico – formativa volta ad avvicinare i giovanissimi al mare di Napoli e alle attività portuali della nostra città, non sempre conosciute appieno dai cittadini. L’intento è di presentare alle giovani generazioni il più completo ventaglio di opzioni che il Mare può offrire alla società nonché al futuro dei giovani: la ricerca biomolecolare marina condotta dall’ICB, la difesa dall’inquinamento ambientale dell’IAMC e di Mare vivo, gli studi sulle culture e sulle società del Mediterraneo dell’ISSM, la salvaguardia delle persone e degli immigrati gestita dalla Capitaneria di Porto e dalla Guardia di Finanza, la propaganda dei principi della NATO grazie al Comitato Atlantico e le possibili opportunità di lavoro che il mare può offrire (Propeller club). Una volta ricevute le adesioni da parte delle scuole, il percorso formativo si è articolato in tre momenti successivi: interventi divulgativi nelle classi, visite guidate all’interno dei principali luoghi della città legati al Mare, ai porti e ai musei, celebrazione della Giornata Europea del Mare (lunedì 21 maggio 2018 ore 9/12 presso la Stazione Marittima di Napoli, Sala Galatea).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *