Furto Pino Daniele: i ladri cercavano qualcosa di preciso

Furto Pino Daniele: nuovi aggiornamenti sulle modalità dello svaligiamento della villa del cantante in Maremma. Mentre Pino moriva, i ladri erano in azione

Dopo la morte di Pino Daniele, nella sua villa in Maremma, nel comune di Orbetello, sono entrati i ladri. Le indagini sul caso sono affidate ai carabinieri del comando provinciale di Grosseto e guidate dal colonnello Gerardo Iorio. Questi ultimi, insieme alla scientifica, stanno al momento eseguendo alcuni rilievi nell’abitazione per  tentare di sciogliere tutti i dubbi sull’accaduto, mentre con l’aiuto della famiglia dell’artista si sta provando a compilare un inventario dei beni presenti all’interno dell’abitazione.

Furto Pino Daniele: ecco come è andata

Il furto è anomalo e sospetto: la compagna di Pino Daniele Amanda Bonini, al rientro a casa nel pomeriggio di ieri insieme ai due figli dopo i due funerali del cantautore a Roma e a Napoli, ha scoperto che qualcuno si era introdotto nella villa in Maremma dopo aver notato che la porta d’ingresso era stata forzata. Sembra, però, che i ladri abbiano rubato soltanto due chitarre di poco valore economico e qualche centinaio di euro trovati in un portafoglio lasciato in giro con poca cura: hanno frugato ovunque, ma non hanno preso nient’altro nonostante ne avessero la possibilità. Perché? All’interno della villa erano presenti molti oggetti di valore tra cimeli, che avrebbero fatto gola ai fan più sfrenati, gioielli e denaro. Il caso, senza dubbio, è poco chiaro. I ladri hanno sicuramente fatto un’incursione pianificata e poco improvvisata dopo aver neutralizzato il sistema d’allarme; la tranquillità, data dall’assenza prolungata di persone nello stabile, era dalla loro parte.

Il furto è avvenuto nella notte tra il 6 e il 7 gennaio, secondo la ricostruzione investigativa: al momento si indaga per furto ma non è escluso che chi si è intromesso in casa Daniele cercava ben altro, come documenti compromettenti, prove sulla colpevolezza di qualcuno riguardo alla sua morte o particolari sulla vita privata del cantante. Potrebbe essere stata una ricerca dello scandalo. Per adesso sono tutte solo suggestioni ma si continua ad indagare sul giallo.

Guarda: Pino Daniele Napoli saluta il suo poeta (TUTTI I VIDEO)