Frode fisco da 17 milioni di euro sequestrata villa Wanda

Blitz Guardia di Finanza indagati Licio Gelli e la sua famiglia

di Redazione

Le Fiamme Gialle hanno sottoposto a sequestro preventivo villa Wanda residenza di Licio Gelli 94 anni, ex capo della loggia P2, situata sulla collina di Santa Maria delle Grazie ad Arezzo, dove furono ritrovati gli elenchi della loggia massonica segreta. Il provvedimento è stato adottato in conseguenza ad un’inchiesta della Procura di Arezzo che dopo numerosi accertamenti ha accusato il Gelli unitamente alla sua famiglia, di un’evasione fiscale da 17 milioni di euro.

A parere del procuratore di Arezzo Roberto Rossi gli indagati avrebbero messo a puntino un piano per frodare il fisco con lo scopo di vendere fittiziamente la villa per evitarene il pignoramento da parte di Equitalia. Secondo le indagini, tutto sarebbe cominciato nel 1988 quando l’agenzia delle entrate venne in possesso del testamento olografo dell’indagato che garantiva grandi disponibilità patrimoniali all’estero ed alcuni documenti che dimostravano spese elevatissime per il sostentamento dei tre figli, Raffaello, Maria Rosa e Maurizio, cifre notevolmente superiori ai redditi dichiarati.

10 Ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.