venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeCulturaLe figure del presepe napoletano per creare un cartone animato

Le figure del presepe napoletano per creare un cartone animato

Figure del presepe napoletano a disposizione della cinematografia in cartoni animati.

Modelli di figure del presepe napoletano a disposizione della cinematografia in cartoni animati, 6 prototipi per narrare con l’animazione cinematografica uno dei simboli di Napoli e della Campania.

C’è anche questo progetto – si chiama ‘La notte della stella’ – nel contenitore “Il Presepe Favoloso e altre storie”, mostra antologica realizzata dalla bottega de ‘La Scarabattola’ dei fratelli Scuotto a cui è stato dato il via nel complesso di Santa Maria della Sanità e che rilancia l’apertura al pubblico del Presepe Favoloso, inaugurato un anno fa, per il periodo natalizio. Una serata-evento per presentare anche il libro ‘Il presepe favoloso del rione Sanità’ alla presenza dell’attrice Aurora Quattrocchi.

LEGGI ANCHE: Bonelli Story arriva a Napoli, la mostra a Città della Scienza 

Il 24 dicembre 2021 nella sagrestia della basilica fu inaugurata l’opera monumentale (360 x 270 centimetri e alta 220 centimetri) che i fratelli Scuotto, in collaborazione con il restauratore e scenografo presepiale Biagio Roscigno, hanno donato al Rione in occasione dei 25 anni di attività della loro bottega che “reinterpreta con modernità e creatività la tradizione presepiale napoletana”.

“Vogliamo prestare il lavoro del presepe alla cinematografia – spiega Lello Scuotto – e per questo con lo sceneggiatore e regista Nicola Barile stiamo lavorando al progetto ”La notte della stella’ per il quale presto ci sarà un’anteprima. Nei nostri lavori presepiali raffiguriamo anche il male, il diavolo, ma per depotenziarlo e cerchiamo di collegare la tradizione alla modernità. E’ in questo quadro che si inserisce il progetto per l’animazione cinematografica”.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI