Europa League, Fiorentina vittoriosa a Dnipro: Rodriguez e Ambrosini stendono gli ucraini

di Eduardo Desiderio

Freddo e gelo non fermano la Fiorentina di Montella: i Viola, sotto la neve e la temperatura di 2°C, si impongono per 2 reti a 1 grazie ai gol di Rodriguez e Ambrosini. A Dnipro gli uomini del tecnico partenopeo ottengono la testa della classifica nel gruppo E, in attesa della gara interna contro il Pandurii. Espulso Pizarro nel finale.

Nonostante le molte assenze, Montella decide di inserire Fernandez e Matos in attacco con Pizarro a supporto della difesa a 3 gestita da Roncaglia, Compeer e Rodriguez. Centrocampo con Bakic e Ambrosini al fianco di Alonso e Cuadrado. Il Dnipro si presenta con il classsico 4-4-2 con Zozulya e Seleznyov coppia d’ attacco. Nel primo tempo i gigliati soffrono tanto, con Rodriguez che è costretto a salvare su un errore di Neto e lo stesso portiere che, al 22°, si riscatta grazie ad una grande parata su tiro di Seleznyov.

La gara cambia nei secondi 45 minuti: fallo in area di Rotan su Matos (fino a quel momento in ombra) e penalty. Sul dischetto si presenta Rodriguez che insacca per la rete del momentaneo 1-0. Neanche il tempo di gestire il vantaggio che gli ucraini pareggiano, sempre su rigore. Fallo di mano di Pizarro. Seleznyov regola i conti battendo Neto.

Il Dnipro allora prende coraggio e crea due azioni pericolose sotto porta. Poi la partita prende un’altra piega. Entra Borja Valero per Bakic e dai suoi piedi parte l’azione del doppio vantaggio: cross dalla sinistra e colpo di testa vincente di Ambrosini.

Rodriguez e compagni decidono allora di gestire la gara, senza compromettere nulla. Dopo 5 minuti di recupero, i tre punti sono in tasca. Una partita perfetta, di sostanza, cattiveria ed esperienza. L’Europa porta bene ai Viola di Montella. La Lazio è avvisata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.