Esami in piazza per gli studenti di Veterinaria

Esami in piazza per gli studenti di Veterinaria

A Napoli, gli studenti della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università Federico II hanno sostenuto, con il benestare dei docenti, gli esami in piazza

Ieri, a Napoli, gli studenti della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università Federico II hanno sostenuto, con il benestare dei docenti, i loro esami in piazza, come forma di protesta contro la mancanza di certezze riguardo la loro sede crollata lo scorso 9 dicembre.

Le prove di Farmacologia generale, Semeiotica chirurgica e Parassitologia sono state, appunto, tenute nel piazzale antistante Palazzo San Giacomo, sede della Giunta comunale a cui chiedono una nuova sede per continuare gli studi. Infatti, se entro il 14 marzo non si troverà una soluzione, sarà impossibile far partire i corsi del secondo semestre. “Il sindaco de Magistris aveva parlato della possibilità di trasferire la didattica nel Real Albergo dei Poveri ­- dice Alessio Albarano, rappresentante degli studenti -­ Ma non abbiamo saputo nulla. Noi vogliamo diventare professionisti, ma vogliamo capire se è possibile restare qui oppure dobbiamo andare a ingrossare le fila dei cervelli in fuga”.

Tra i docenti presenti in piazza per gli esami, anche Gerardo Fatone, insegnante di Semeiotica chirurgica e si è detto “contento” per la richiesta dei ragazzi di poter sostenere gli esami, nonostante le difficoltà. “A due mesi dal crollo, siamo ancora senza sede ­ sottolinea ­ Abbiamo avuto la massima collaborazione da parte del rettore e del sindaco, combattiamo contro i tempi della burocrazia”.