E’ nata la società unica del trasporto pubblico napoletano

Firmato l’atto notarile per la fusione di Anm e Metronapoli

di Redazione

Napoli – E’ stato firmato questa mattina l’atto notarile che ufficializza la nascita della nuova società unica di trasporto pubblico a Napoli. La società, ancora in attesa di denominazione, è per ora costituita dalla fusione di Anm e Metronapoli. Il prossimo passo verso la futura holding del trasporto pubblico, sarà l’ingresso nella nuova società di Napolipark, che si occupa della la gestione delle aree sosta e parcheggio.

La soddisfazione del comune di Napoli è stata espressa dall’assessore al bilancio Salvatore Palma e dalla delegata del sindaco alla mobilità sostenibile, Anna Donati entrambi presenti all’atto della firma con gli amministratori delegati delle due partecipate Renzo Brunetti e Alberto Ramaglia.

Salvatore Palma e Anna Donati hanno, infatti, sottolineato l’opportunità di crescita per il servizio di trasporto pubblico napoletano. La nuova società“permetterà di efficientare il servizio e valorizzare le risorse umane” e di ottenere “una forte economicità rispetto al costo a carico del Comune: un risparmio di circa 20 milioni di euro annui”. La fusione porta con sè anche una buona notizia sul fronte dell’occupabilità: è prevista, infatti, l’assunzione di almeno 350 unità entro il 2015 per ampliare l’organico del servizio di trasporto.

24 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.