lunedì, Agosto 2, 2021
HomeCulturaDonne, l'appello delle eccellenze: "Serve una rivoluzione culturale"

Donne, l’appello delle eccellenze: “Serve una rivoluzione culturale”

Il Forum di Mattina 9 con Colao, Clemente, Campanile, Spedaliere, Moccia, Abazia

Sulle questioni di genere serve una rivoluzione culturale, che modifichi il modo di pensare e permetta di lavorare in sinergia con la componente maschile per arrivare ad una reale parità di genere”. Lo ha detto Annamaria Colao, presidente della Società Italiana di Endocrinologia, nel corso del forum “Donne: il forum si costruisce oggi” moderato da Mariù Adamo e promosso da Mattina 9, il morning show in onda sull’emittente Canale 9 – 7 Gold.

Occorre imporre la cultura del lavorare insieme, che rappresenta l’unico modo affinché l’affermazione delle donne in ambito lavorativo non sia più un’anomalia, ma sia una conquista di anni di impegno e di responsabilità”, ha spiegato Alessandra Clemente, assessore ai Giovani del Comune di Napoli. “Trovo sconcertante in questo senso che io sia l’unica donna ad essere scesa in campo per le prossime elezioni amministrative del Comune di Napoli, per questo lancio un appello a tutte le donne in modo da fare squadra per rendere il potere qualcosa di associabile al mondo femminile. Noi tutte abbiamo l’obbligo di educare le nuove generazioni su quanto è stato fatto in questi anni per ottenere quei diritti di cui godiamo oggi”.

Secondo Anna Campanile, direttrice Marketing e Comunicazione MD Spa, “il problema dell’occupazione femminile è qualcosa che ci portiamo avanti da anni purtroppo. Nelle aziende private soprattutto persiste una disparità enorme nella retribuzione del lavoro e la problematica tende ad ingigantirsi se facciamo un paragone tra Nord e Sud. Le ragazze di oggi sono molto preparate, hanno voglia di mettersi in gioco all’interno di realtà imprenditoriali, dobbiamo solo credere in loro. Il gap da colmare è soprattutto tra le figure dirigenziali delle imprese”.

Il cambiamento è difficile, rimuovere dei preconcetti è la cosa più complicata da fare, nonostante in questi anni la cultura abbia fatto tanto per combatterli”, ha evidenziato Emmanuela Spedaliere, direttore generale del Teatro San Carlo. “Ogni giorno però avverto ancora tantissimi casi di discriminazione nei confronti delle donne anche nel mondo della cultura”.

Al forum sono intervenute anche l’imprenditrice Susanna Moccia e l’avvocato Barbara Abazia di Telefono Rosa Napoli.

Donne, l'appello delle eccellenze: "Serve una rivoluzione culturale"
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI