Del Bo Aqavion pallanuoto napoli

Del Bo Aqavion presentata al Circolo Posillipo (VIDEO)

Del Bo Aqavion presentata al Circolo Posillipo. Mauro Occhiello: La squadra arriva da due grandi stagioni, vogliamo ripeterne le gesta e fare ancora meglio

Si scrive Del Bo Aqavion, si legge Posillipo. Non solo per la location della presentazione della nuova squadra, nel Salone dei Trofei, ma anche e soprattutto per gli atleti che la compongono. Inutile negarlo: l’ossatura è rossoverde. Così come il consulente tecnico tattico – formula che indica l’allenatore che subentra al “drago di Curti” Fabio Bencivenga – Mauro Occhiello, già timoniere del team di Mergellina nella massima serie un biennio fa e guida dell’under 20 con gli stessi inconfondibili colori.

Tanto entusiasmo per il 2015″. Fabio Coda, presidente della compagine grigioverde, illustra il campionato che verrà, sogna una stagione all’insegna del divertimento e delle vittorie, non nasconde ambizioni da protagonista, affida a mani sapienti la conduzione della sua creatura. Obiettivo A2, passando per i playoff, che lo scorso anno sono sfuggiti di pochissimo. Vecchi disegni con interpreti diversi. Molti stimoli e voglia di far bene. Da subito. Senza perdere tempo e terreno. Vista la concorrenza, agguerrita e attrezzata, nel girone 4 di serie B.

Del Bo Aqavion: la formazione

Novità e sorprese, innesti di qualità ed esperienza. Una rosa competitiva e di sicuro livello questa della Del Bo Aqavion, composta da: Nicola Ferrone, Davide Truppa, Andrea Renzuto, Gianluca Cappuccio, Francesco Falco, Pasquale Nina, Andrea Criscuolo, Manuel Occhiello, Andrea Scalzone e Sergio D’Abundo. Confermati il capocannoniere Alfredo Riccitiello, il centroboa Ciro Autiero, l’attaccante Mirko Lucarelli, Gennaro Mattiello e Maurizio Grimaldi.

Le parole del coach della Del Bo Aqavion

“Velocità e spettacolo”. Occhiello assicura una pallanuoto frizzante e un gioco fluido. “E’ importante conoscere le avversarie per preparare adeguate strategie. Conosco molti dei ragazzi che compongono il roster, perché cresciuti con me”sottolinea lo storico allenatore delle giovanili posillipine – “e abbiamo fatto una scelta precisa, puntando ad una rosa dall’età media molto bassa, in modo tale da permettere a questi ragazzi di fare la dovuta esperienza per poter tentare il grande salto negli anni a venire. La Del Bo Aqavion arriva da due grandi stagioni, noi vogliamo ripeterne le gesta e proveremo a fare ancora meglio”. Sarà sicuramente così.