De Laurentiis stuzzica la Juve: “Champions? Ma che c… deve vincere”

Il patron azzurro ha anche parlato dei prezzi dei biglietti per la prossima stagione, lanciando una sfida ai tifosi: “Saranno altissimi”.

Il presidente del Calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis è stato in città per la firma di Giovanni Di Lorenzo con il club azzurro.

Il Napoli mette a segno il primo colpo sul mercato. Giovanni Di Lorenzo esterno destro difensivo dell’Empoli ha firmato nel pomeriggio di ieri il contratto in un albergo sul lungomare napoletano dove, accompagnato dal suo procuratore Mario Giuffredi e dal direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, si è ritrovato con il presidente Aurelio De Laurentiis. Il contratto leghera’ il calciatore, che ieri aveva svolto le visite mediche a Roma, alla societa’ partenopea per i prossimi cinque anni. Il Napoli dovra’ versare all’Empoli otto milioni piu’ uno di bonus.

Mentre il ds Giuntoli è pronto a intavolare e chiudere le nuove trattative di mercato, il presidente De Laurentiis, appena giunto in citta’ con il treno, proveniente da Roma, si è soffermato con un tifoso e si è lasciato andare a qualche dichiarazione ‘pepata’. ”Champions alla Juve? – ha detto – Ma che deve vincere! La mia delusione e’ che la Juventus con 39mila posti fa cinque milioni e mezzo di incassi, noi con 55mila posti ne facciamo due milioni e cento”. Le dichiarazioni di De Laurentiis, sono riprese con un cellulare in un video che poco dopo viene pubblicato sul sito calcionapoli24.it. ”Quest’anno – ha aggiunto il presidente del Napoli – mettero’ prezzi altissimi per avere uno stadio vuoto. Gli abbonamenti? Certo che ci saranno. Devi levare gli str… da stadio, con quelli – conclude De Laurentiis – non si vince nessun trofeo”.

Va avanti la trattativa tra Sarri e i bianconeri

La prima mossa l’ha fatta l’Inter, firmando l’accordo con Antonio Conte che molti tifosi della Juventus avrebbero voluto rivedere alla Continassa; tutto fa supporre che la prossima veda protagonista proprio il club bianconero. Ma sulla trattativa con Maurizio Sarri, che si e’ trasformata in pochi giorni da difficile a possibile diventando infine probabile, resta un alone di incertezza. Il primo atto della commedia si è consumato comunque a Londra, dove gli agenti dell’attuale tecnico del Chelsea, avrebbero gia’ incontrato Marina Granovskaia, la ‘zarina’ che e’ il braccio destro del patron dei Blues Abramovich. Un giallo che ricalca quello, andato in scena pochi giorni fa, dell’incontro tra Massimiliano Allegri e i vertici della Juventus guidati dal presidente Andrea Agnelli. Un rendez vous a tappe concluso con il divorzio tra il tecnico toscano e la Juventus. Probabile che anche il colloquio tra gli agenti di Sarri, Alessandro Pellegrini e il macedone Abdilgafar, detto Fali, Ramadani si concluda nello stesso segno con una separazione, accompagnata da una buonuscita, in questo caso, di 6-7 milioni di euro. Poi, se tutto andra’ come si suppone, comincera’ il secondo atto, tra Sarri e la Juventus.

Ma la vittoria in Europa League del Chelsea avrebbe reso piu’ complicato l’addio dell’ex tecnico del Napoli al Chelsea, al quale e’ legato con un contratto fino al 2021. L’attesa di qualche comunicazione ufficiale fa riprendere fiato alle voci di altri possibili successori di Allegri, da Klopp a Pochettino, avversari questa sera nella finale di Champions League Liverpool-Tottenham, fino allo stesso Simone Inzaghi, defilato ma non scomparso dal borsino. E non pochi osservatori e opinionisti continuano a seguire la pista che porta a un clamoroso accordo della Juventus con Pep Guardiola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *