Covid-19: la generosità di Automontreal Group per il Cardarelli di Napoli e l’Ospedale di Caserta

Festante: “Spero che altri imprenditori del territorio seguano il nostro esempio”.

“Conosciamo personalmente medici e infermieri che lavorano a contatto con pazienti covid-19e che ci rendono participi del momento drammatico che stanno vivendo”, così Vincenzo Festante spiega la decisione dell’azienda Automontreal Group di Sant’Angelo in Formis di effettuare un’importante donazione all’Ospedale di Caserta e al Cardarelli di Napoli per il miglioramento delle strutture ospedaliere. “È un momento particolare – spiega il titolare dell’azienda – e serve l’aiuto di tutti. Per questo abbiamo deciso di rendere pubblica la nostra donazione: per spingere altri imprenditori del territorio a fare lo stesso. Ognuno secondo le proprie possibilità”.

Ospedale di Caserta: “Iniziativa esempio a tutta la comunità casertana”

La prima donazione è stata devoluta all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, punto di riferimento provinciale per la gestione dei malati covid-19. “E’ l’ospedale più vicino alla nostra realtà imprenditoriale – spiega Festante – e non potevamo rimanere indifferenti alla loro richiesta di aiuto”.

“Da parte mia – fa sapere Carmine Mariano, commissario straordinario dell’Ospedale di Caserta – desidero ringraziare lo staff di Automontreal Group per il contributo offerto in questo momento così delicato per la nostra nazione e, in particolate, per la nostra terra e per il nostro ospedale. Tale iniziativa è di esempio a tutta la comunità casertana e di grande considerazione nei confronti del personale sanitario impegnato nei percorsi di assistenza e di cura del Corid-19”.

Al Cardarelli di Napoli per l’implementazione di nuovi posti letto

Una seconda donazione è stata destinata all’Ospedale Cardarelli di Napoli per supportare l’apertura del nuovo reparto Covid-19 già attivo con 4 posti letto in terapia intensiva e che nei prossimi giorni, grazie all’aiuto di imprese e cittadini del territorio, potrà attivare 2 nuovi posti letto di terapia intensiva e 7 di terapia sub-intensiva.

“Questa donazione sia un incentivo per gli altri imprenditori”

“Non è nostra intenzione far parlare di noi – commenta Vincenzo Festante – ma intendiamo stimolare attraverso la nostra iniziativa tutti quelli che possono fare qualcosa con piccoli o grandi gesti in questo periodo di emergenza. La nostra speranza è che altri imprenditori del territorio siano incentivati a fare lo stesso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *