Coronavirus, Blandizzi e Conte in streaming cantano De André

Con il mondo è fermo a causa del coronavirus, Lino Blandizzi e Gianni Conte, cantano in streaming insieme uno dei capolavori indiscussi di Fabrizio De André, “Don Raffaè”

Mentre il mondo è fermo a causa del coronavirus, Lino Blandizzi e Gianni Conte, cantano in streaming insieme uno dei capolavori indiscussi di Fabrizio De André, “Don Raffaè”

Mentre il mondo è fermo a causa del coronavirus e l’universo musicale vive sospeso da oltre due mesi, moltissimi artisti, fanno diffondere le loro voci e i loro suoni, connettendosi virtualmente per condividere i propri sentimenti di un’esistenza stravolta e mai vissuta prima, per alleviare la solitudine propria e di chi è costretto a stare a casa reclusi. Il cantautore Lino Blandizzi, in diretta streaming con Gianni Conte, voce solista dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore, canteranno insieme uno dei capolavori indiscussi di Fabrizio De André, “Don Raffaè”, canzone simbolo per chi vive il carcere, da detenuto e da guardia. I due artisti, uniti da una forte stima e amicizia, in questa fase difficile, in isolamento per la pandemia, in questa tragedia umana, sociale ed economica,
rivolgono musicalmente, lo sguardo anche alla condizione legata al mondo carcerario e alla Giustizia… tra polemiche politiche e indignazione per la scarcerazione di alcuni boss mafiosi.

Un mondo che ho nel cuore, un confronto umano con le detenute molto forte e complesso”, dice Blandizzi, che svolge da quattro anni un laboratorio di musica nella Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli, per lui non sono mai state vite inutili, ma solo stelle sospese da riaccendere e foglie cadute da far rifiorire. Anche Gianni Conte, sensibile alle tematiche sociali e ambientali, dice: Il periodo buio che stiamo vivendo, mi ha spinto finalmente a pubblicare un singolo dal titolo “Essere liberi”, scritto nel 2003, canzone che descrive le innumerevoli problematiche che assillano il nostro pianeta e la nostra vita quotidiana. In collegamento anche il pianista Geppino Laudanna.

Una vita dedicata alla musica, due ragazzi dello stesso quartiere, l’Arenaccia, un’amicizia che nasce molti anni fa che li vede uniti nella stessa passione, condivisa anche con l’amico Adriano Pennino. Non è un caso che Blandizzi e Conte, hanno in sospeso un progetto teatrale che racconta la loro vita, il loro percorso culturale e artistico. Uno spettacolo che riprenderanno, appena l’emergenza sarà finita e si potrà ripartire con gli eventi e i concerti. Buon ascolto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *