martedì, Giugno 22, 2021
HomeCronacaCoronavirus, dall'11 al 15 gennaio la Campania in zona gialla

Coronavirus, dall’11 al 15 gennaio la Campania in zona gialla

La Campania rientra tra le regioni che da lunedì saranno inserite nella cosiddetta fascia gialla: ecco cosa cambia

Zona arancione per Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. Tutte le altre regioni in zona gialla. Lo prevede una nuova ordinanza che sarà firmata in serata dal ministro della Salute Roberto Speranza e andrà in vigore a partire da domenica 10 gennaio. Lo sottolinea in una nota il ministero della Salute. L’ordinanza arriva sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia.

Secondo quanto emerge dalla bozza del monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità (Iss)-ministero Salute, relativo al periodo 28 dicembre 2020-3 gennaio 2021, “Calabria, Emilia Romagna e Lombardia un Rt puntuale significativamente maggiore di 1, altre 6 lo superano nel valore medio (Liguria, Molise, Sardegna, Sicilia, Umbria, Valle d’Aosta), altre 4 hanno un valore uguale, la Puglia, o che lo sfiora, Lazio, Piemonte, Veneto“. Il Veneto, infine, “mostra un tasso di incidenza particolarmente elevato, rispetto al contesto nazionale”.

La bozza sottolinea che “sono 12 le Regioni e province autonome a rischio alto questa settimana, 8 a rischio moderato (di cui due ad alto rischio di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e solo una Regione (Toscana) a rischio basso“.

Ecco cosa sarà possibile fare in Campania e nelle altre regioni inserite in fascia gialla.

Spostamenti solo all’interno della Regione
Apertura bar e ristoranti fino alle 18, poi sarà consentito solo asporto
Negozi aperti fino alle ore 20
Restano ancora chiuse palestre e cinema

Coronavirus, dall'11 al 15 gennaio la Campania in zona gialla
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ARTICOLI RECENTI