falsari

Consulenti del lavoro dirottavano denaro nelle casse del sindacato, 7 denunce

Denunciati sette consulenti del lavoro che dirottavano denaro nelle casse di un sindacato che ricambiava scegliendoli come docenti per i loro corsi

Sette consulenti del lavoro, che dirottavano consistenti somme di denaro, fino 50mila euro per ciascuna ditta, nelle casse di un sindacato che ricambiava scegliendoli come docenti per i loro corsi, sono stati denunciati dal Primo Gruppo Napoli della Guardia di Finanza che ha anche confiscato 320mila euro da un conto corrente intestato a Confimprenditori.

 

Dirottavano denaro nelle casse del sindacato: confiscati 320mila euro

Secondo quanto emerso dall’attività investigativa, i consulenti del lavoro, approfittando della fiducia concessa loro dagli imprenditori, versavano somme di denaro sottoforma di quote associative volontarie attraverso i modelli F24. Trenta i casi finora accertati che però, secondo gli inquirenti, rappresenterebbero solo la punta dell’iceberg. L’indagine è scattata dopo la denuncia di un imprenditore partenopeo, il quale, grazie all’analisi dei rendiconti annuali della propria azienda, ha riscontrato anomalie con riferimento al costo del personale dipendente. Le indagini sono state coordinate dalla VI sezione della Procura della Repubblica di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *