mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeAmbiente e LegalitàVittime di CamorraConferenza stampa IV Edizione del Premio Nazionale Annalisa Durante “Un’opera per Annalisa”

Conferenza stampa IV Edizione del Premio Nazionale Annalisa Durante “Un’opera per Annalisa”

PREMIO NAZIONALE ANNALISA DURANTE – IV EDIZIONE 2023 – “Un’ Opera per Annalisa”

18 / 24 febbraio 2023.

La IV edizione del Premio, intitolata “Un’opera per Annalisa”, apre a più ampi settori formativi, educativi e culturali.

 

  • Martedì 24 gennaio 2023 alle ore 12:15 presso lo Spazio Comunale Piazza Forcella – Biblioteca Annalisa Durante, Via Vicaria Vecchia 23, Napoli – conferenza stampa di presentazione della IV Edizione del Premio Nazionale Annalisa Durante, dal titolo “Un’opera per Annalisa”.

 

Interverranno:

 

  • Gaetano Manfredi, Sindaco di Napoli
  • Armida Filippelli, Assessore alla Formazione Professionale della Regione Campania
  • Ettore Acerra, Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale per la Campania
  • don Tonino Palmese, Presidente della Fondazione i.s.
  • Giuseppe Perna, Presidente dell’associazione Annalisa Durante
  • Giannino Durante, papà di Annalisa

 

Il Premio Nazionale, promosso dall’associazione Annalisa Durante in collaborazione con la Fondazione Pol.i.s. – Politiche Integrate di Sicurezza, ha visto la luce il 19 febbraio 2020, giorno in cui Annalisa avrebbe compiuto 30 anni. Da allora è divenuto un appuntamento annuale, in continua crescita, giunto ad offrire un’intera settimana di eventi.

Nella prima edizione (2020) si è scelto di premiare personalità della società civile distintesi nell’impegno per la legalità, – Alfia Milazzo (Fondazione La Città Invisibile, orchestra giovanile Falcone-Borsellino); – I Lab (giovani musicisti provenienti dall’esperienza della Casa Memoria di Peppino Impastato); – Lucariello (rapper per la legalità); –

Arnaldo Capezzuto (giornalista minacciato dalla camorra); – Salvatore Iodice (associazione Miniera); – Paola Silvi (Legambiente Parco Letterario Vesuvio Onlus).

La seconda edizione (2021) ha premiato personalità che in quel momento erano particolarmente attive nella promozione della legalità e dei diritti (suddivisi per area di competenza): – “Istituzioni” (Sebastiano Vitale, in arte RevMan, poliziotto rapper); – “Stampa” (Angela Iantosca, giornalista scrittrice); – “Arte e Cultura” (Ciro Cerullo, in

arte Jorit, street artist); – “Terzo Settore” (Aboubakar Soumahoro, fondatore della lega braccianti);

– “Impresa”(Gaetano Saffioti, imprenditore che ha denunciato la ‘ndrangheta).

Dalla terza edizione (2022) il premio è supportato dal bando nazionale dedicato ad Annalisa. Lo scorso anno circa 400 dei 5000 studenti partecipanti al Concorso scolastico nazionale “Annalisa Durante. La forza rigeneratrice della memoria” si sono incontrati con la realtà di Forcella rinata nel nome della sua giovane figlia prematuramente scomparsa; scuole di ogni ordine e grado provenienti da 15 regioni italiane che, con collegamenti a distanza e partecipazioni in presenza, hanno realizzato i progetti a tema del Concorso, manifestando un forte spirito creativo nell’elaborazione di proposte letterarie, artistiche e multimediali.

E oggi, anzi domani?

In conferenza stampa, il prossimo 24 gennaio, il Presidente dell’associazione Annalisa Durante Giuseppe Perna avrà modo di snocciolare non solo i numeri delle adesioni, ma, cosa ancora più importante, la qualità e la forte motivazione che trasmettono i vari progetti pervenuti.

Volutamente saranno i “giovani allievi” al centro di una settimana di colori, di suoni e di parole nel segno di un mondo da amare. Insieme, noi come Loro, Insieme alle Voci che illuminano la nostra Napoli.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI