Condominio e Privacy, arriva il vademecum del buon vicinato

Manuale disposto dal Garante dei dati personali

di Redazione

Tolleranza e semplici regole di vivere civile non bastano. Nasce infatti il vademecum del buon condomino, intitolato: “Il condominio e la privacy”, disposto dal Garante dei dati personali per “facilitare un dialogo equilibrato tra tutti gli abitanti dello stesso condominio”. Si tratta di un breve glossario utile per le vicende che più frequentemente emergono nella vita condominiale.

“E’ davvero importante – ha evidenziato Antonello Soro, presidente dell’Authority – garantire un giusto livello di riservatezza nei rapporti condominiali e tra vicini di casa nella vita di ogni giorno. Bisogna fare in modo, però, che la tutela della privacy non sia usata come pretesto per limitare la trasparenza nella gestione condominiale, omettendo dati che tutti i condomini devono poter conoscere”.

Il manuale, composto da otto capitoli, prende in considerazione anche le innovazioni che sono state introdotte dalla recente riforma del condominio, legge n. 220/2012 entrata in vigore il 18 giugno scorso. I capitoli sono i seguenti: l’amministratore, l’assemblea, la bacheca condominiale, la gestione trasparente del condominio, la videosorveglianza, il condominio digitale, il diritto di accesso ai propri dati e altri diritti, ulteriori chiarimenti.

17 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.