venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeCulturaCircolo Canottieri, domani presentazione "La città puntellata" e "La lunga notte di...

Circolo Canottieri, domani presentazione “La città puntellata” e “La lunga notte di Christian Berger”

Domani, giovedì 14 dicembre, alle ore 18.00, presso il Circolo Canottieri Napoli, si terrà la presentazione dei romanzi di Giuseppe Petrarca “La città puntellata” e “La lunga notte di Christian Berger” (Cento Autori), disponibile on line e in libreria dallo scorso 27 ottobre, per la collana “L’Arcobaleno”, dedicata alla narrativa italiana. Un percorso narrativo attraverso i due romanzi.

Nel corso della presentazione, sarà ricordato il compianto Carlo Franco. Saranno presenti il presidente del Circolo Giancarlo Bracale, Ondina Guido, Francesco Ammirati e Giuseppe Gepo Greco.

I relatori: Ermanno Corsi, Anna Copertino, Ginella Palmieri, Enrico Deuringer, Gino Aveta, Franco Buononato, Gigione Maresca e Liliana Palermo

"La Lunga notte di Christian Berger", presentazione 14 dicembre al Circolo Canottieri Napoli

LA LUNGA NOTTE DI CHRISTIAN BERGER

Cosa definisce una persona? 

Io, allora, chi sono realmente? 

Esistono altri me capaci di tutto,

anche di uccidere?

TRAMA: Christian Berger, nell’oscurità della notte, si arrampica sui tetti dei palazzi per scrutare la vita degli altri. Orienta lo sguardo verso balconi e finestre per penetrare l’intimità di molti nuclei familiari, per trovare i tasselli che gli consentano di ricomporre la propria vita disgregata da una serie di disturbi mentali. A un certo punto si accorge che nell’appartamento di fronte sta per consumarsi un delitto. Spaventato e pieno d’angoscia, scappa via. La mattina seguente la Polizia lo rintraccia a casa e lo arresta. Ipotesi di reato: omicidio e sottrazione del corpo della vittima, Irene Schwarz. Gli viene assegnato un avvocato d’ufficio, ma tutti gli indizi sembrano incastrarlo. Inizia per Christian un viaggio delirante. Non ricorda cosa sia successo quella notte, immagini disallineate gli suggeriscono un legame con la vittima, e altre ancora riemergono dal suo passato: il rapporto difficile con la famiglia, quello con la fidanzata Giulia e l’amore non corrisposto di Erica, la governante. Chi è davvero il colpevole? Cos’è accaduto in quelle ore? La lunga notte di Christian Berger è un thriller psicologico che, attraverso una narrazione dinamica e ricca di colpi di scena, accompagna il lettore nei meandri della mente umana, svelandone le complessità e le molteplici sfumature.   

Circolo Canottieri, domani presentazione "La città puntellata" e "La lunga notte di Christian Berger"

LA CITTA’ PUNTELLATA

TRAMANapoli è devastata dal sisma del 23 novembre 1980. Il mancato miracolo di San Gennaro di qualche mese prima diventa un presagio di sventura su un popolo abituato alla sofferenza e per questo, forse, in grado di sopportarla meglio di altri. La gente si riversa nelle strade e nelle piazze, le ambulanze sfrecciano per soccorrere i feriti, si scava freneticamente tra le macerie alla ricerca dei sopravvissuti. Nei novanta terrificanti secondi del sisma si incrociano le vite dei protagonisti: il dottor Roberto Vitale, neolaureato in medicina che si adopererà, fin dalle prime ore del disastro, a salvare vite umane; l’insegnante Mariangela Greco alle prese con il fallimento del suo matrimonio con l’imprenditore Salvatore Nazzaro, distrutto dal tracollo finanziario della sua ditta; il giornalista Antonio Di Carlo, inviato nelle zone della Lucania devastate dal sisma e tormentato dall’amore struggente per Mariangela; la professoressa Enza De Martino, che perderà il marito Ciro nel crollo della sua abitazione e il vicequestore Francesco Amendola, alle prese non solo con le faide camorristiche ma anche con la lotta alle organizzazioni criminali che si fiondano sui soldi della ricostruzione. Quella che traspare è una Napoli lacerata nel corpo e nella mente, in cui le macerie reali rappresentano la metafora di quelle che cadranno sulla coscienza civile. La città puntellata si conferma terreno di distruzione, ma al contempo trae la forza per garantire una speranza, seppur precaria.

L’AUTORE: Giuseppe Petrarca vive e opera a Napoli. Collabora da alcuni anni con l’organizzazione umanitaria, premio Nobel per la Pace, Medici Senza Frontiere. Ha pubblicato con Homo Scrivens una serie di “gialli sociali”: Inchiostro rosso, Corpi senza storia, L’Avvoltoio e, nel 2020, Notte nera. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti come, nel 2018, il Primo Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti con il racconto Il coraggio di Nikolay, un viaggio nell’orrore degli orfanotrofi. Al suo attivo la partecipazione a diversi programmi di Rai Tre Campania. Con Cento Autori ha pubblicato La città puntellata (2022).

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI