Ciclope, addio. L’estate non è ancora arrivata: da venerdì tornano temporali e frescura

Grandine, nubifragi e possibili trombe d’aria su tutta l’Italia a partire da venerdì. Ma a fine mese torna il caldo con Caronte

Ciclope sta per abbandonarci. L’anticiclone africano che negli ultimi giorni ha invaso l’Italia e buona parte dell’Europa sta per cedere sotto i freddi sferzanti colpi delle instabili correnti atlantiche che, nei prossimi giorni, porteranno piogge e temporali che, partendo dalle Alpi, si allargheranno gradualmente su tutti gli Appennini, fino ad arrivare al Sud.

In arrivo fresco e temporali, ma a fine giugno torna il caldo con Caronte

Dite addio alle temperature infuocate di questi giorni, che anche oggi hanno superato i 35°. Venerdì ci sarà il cambio di scena: pioggia e freddo arriveranno dall’Atlantico e si abbatteranno sull’Italia con grande violenza, portando grandine, nubifragi e violenti temporali, nonché possibili trombe d’aria. Di conseguenza ci sarà un calo graudale delle temperature che torneranno in una media decisamente primaverile piuttosto che estiva. Ma niente paura. L’estate è ormai alle porte, e la tregua durerà poco: le spiagge di Mergellina torneranno ad affollarsi per fine giugno, quando un nuovo anticiclone arriverà sulla nostra penisola portando, in particolare al Sud, temperature e afa addirittura maggiori di quelle registrate con Ciclope. La nuova “infernale” ondata di caldo  ha già un nome: si chiama Caronte, e promette di rendere l’atmosfera “bollente”.