Censimento del patrimonio arboreo di Napoli (VIDEO)

Tommaso Sodano: “Ci sono 40.000 alberi mai registrati”

di Oscar De Simone

Si teme una vera e propria “psicosi” in tutta la città dopo il tragico incidente di via Aniello Falcone nel quartiere Vomero, dove perse la vita la 44enne Cristina Alongi.
In molti quartieri di Napoli sono state autorizzate potature ad alberi che sembravano a rischio, come quelli in via Terracina a Fuorigrotta o sempre lungo le strade del Vomero.
Tommaso Sodano vicesindaco di Napoli afferma che ogni giorno si registrano decine di segnalazioni: “Facciamo un appello ai nostri cittadini, agli istituti scolastici, ai cimiteri, alle municipalità, che ogni giorno ci segnalano un numero elevatissimo di alberi a rischio crollo di affidarsi al tecnico agrario messo a loro disposizione, in quanto diventa difficile gestire centinaia di segnalazioni al giorno”. “Noi non autorizzeremo in nessun caso la potatura di alberi sani”.
Sodano in definitiva ha espresso la volontà del Comune di Napoli di rendere sempre più sereni e sicuri i cittadini attraverso uno studio accurato di tutti gli alberi potenzialmente a rischio.
“Non c’è nessun rischio di psicosi” – prosegue – “i cittadini possono stare tranquilli, il servizio parchi e giardini del Comune è a lavoro”.

GUARDA IL VIDEO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *