venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeCultura"Captivo... recidivo", di e con Gianfranco Gallo al Teatro CortéSe

“Captivo… recidivo”, di e con Gianfranco Gallo al Teatro CortéSe

Tickets intero € 18,00 – Ridotto € 15,00 CRAL convenzionati, Under 18 e Soci Teatro (ARTI) – Info e prenotazioni 333 997 83 83 oppure 081 922 35 36
Stagione Teatrale 2023-2024
Direzione Artistica “Ente A.R.T.I. Teatro e Musica”
Consulenza Artistica GIUSEPPE GIORGIO

Captivo…recidivo, di e con Gianfranco Gallo al Teatro CortéSe – Napoli il 13 e 14 Gennaio 2024

CAPTIVO è un potente ensemble di personaggi teatrali e cinematografici legati dalla loro peculiarità di essere sempre border line, sulla linea di confine tra Bene e Male. Spesso, nel Teatro e al Cinema le parole sono state sottovalutate, presentate in forma di canzoncine o velate da belle immagini. Avete mai ascoltato con attenzione il testo de ‘A Retena de’ scugnizze di Viviani? Grazie alla musica accattivante da Festa popolare forse sfugge quello che in effetti è un accordo tra “mariuncielle”, anche abbastanza violento. E cosa differenzia l’attacco prepotente e senza motivo al debole Mimì di Montemurro o alle femmine di Festa di Piedigrotta da parte dei Bazzarioti , dall’Alex e i suoi drughi di Arancia Meccanica? Certo forse in Viviani il Vino e in Kubrik la droga, ma la violenza per la violenza è la stessa.
Captivo vuol dire, oltre che cattivo, prigioniero. Qual è il confine tra carceriere e carcerato, chi imprigiona chi?
CAPTIVO…recidivo è lo spettacolo in cui Gianfranco Gallo, accompagnato dal chitarrista solista Jazz Antonio Maiello top nella musica italiana, collaboratore di Alex Britti, Gragnaniello, Bennato ecc ecc e dal bassista/violinista Michele Visconte mette in mostra tutta la sua bravura di interprete e di autore in un One Man show attualissimo.
“…Bene e male si riuniscono sul palco grazie a questo artista che regala al pubblico tutta quella che è la sua poliedricità musicale, teatrale e cinematografica in un atto unico che non permette distrazioni. Si susseguono contenuti musicati, cantati, recitati e soprattutto interpretati in maniera così differente da un momento all’altro, che sembra di vedere più di un artista sul palcoscenico, invece il focus è puntato tutto sulle mutazioni di Gianfranco Gallo.”

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI