La camorra investe nelle mascherine, ottenendo appalti importanti

«Hanno trovato altre forme di investimento perché le estorsioni sono ridotte a causa di negozi e ristoranti chiusi», è quanto affermato da De Carolis di Prossedi, presidente della Corte d’Appello

Il presidente della Corte d’Appello di Napoli, Giuseppe De Carolis di Prossedi, nel corso della conferenza stampa che precede la cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario, ha posto l’attenzione sui nuovi investimenti della criminalità organizzata:

“La camorra ha puntato la sua attenzione su altri investimenti redditizi, e tra questi la produzione di dispositivi individuali di protezione, le mascherine. Sono riusciti anche ad avere appalti importanti. Sono nuove forme di riciclaggio che hanno trovato spazio nella commercializzazione anche in grossi quantitativi ad enti locali e ospedalieri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *