Camorra: arrestate due persone accusate dell’omicidio di Luigi Caiazzo

Omicidio avvenuto nel 1992, corpo mai ritrovato

di Redazione

La Direzione investigativa antimafia di Napoli dopo accurate indagini ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e un decreto di sequestro preventivo di un’azienda agricola.Per il delitto di Luigi Caiazzo, il cui cadavere non fu mai recuperato verificatosi il 22 ottobre del 1992 in una fattoria a Villa Literno, in un conflitto fra clan della camorra, Giuseppe Terracciano di 54 anni, e Raffaele Cantone di 53 – appartenenti alla Nco di Raffaele Cutolo – sono stati arrestati dagli agenti della Dia di Napoli.

Cantone è stato anche accusato dell’assassinio di Giuseppe Caiazzo, padre di Luigi e del ferimento di Angelo Pietoso. Dopo asserzioni da parte di alcuni collaboratori di giustizia che, unitamente all’attività di riscontro effettuata dalla Direzione distrettuale antimafia, hanno consentito di fare chiarezza sulla dinamica e sul movente del duplice delitto, le indagini, coordinate dalla Dda, sono state riavviate.

Il centro operativo della Dia condotto da Giuseppe Linares, in seguito a varie verifiche patrimoniali, ha emesso un decreto d’urgenza con il quale è stato sottoposto a sequestro preventivo l’impresa per l’allevamento di bufali di proprietà di Giuseppe Terracciano, all’interno della quale si consumò l’omicidio.

28 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.