lunedì, Gennaio 24, 2022
HomeSportCalcioCavani-Napoli, una contropartita può sbloccare la trattativa con il Psg

Cavani-Napoli, una contropartita può sbloccare la trattativa con il Psg

Calciomercato Napoli Cavani si può sbloccare con una contropartita tecnica. Il Paris Saint-Germain è interessato ad alcuni elementi della rosa di Ancelotti.

Calciomercato Napoli Cavani | Il Calcio Napoli continua a seguire e inseguire Edinson Cavani. I messaggi del presidente De Laurentiis, gli attestati di stima da parte di Ancelotti, sono solo le esternazioni pubbliche di una trattativa che, nel privato, è in vetta ai pensieri di tutti. Il ritorno del ‘Matador’ rappresenterebbe la concreta volontà di fare quello step in più in un progetto giovane e bello, per trasformarlo in qualcosa di vincente.

E anche di Cavani, e delle possibilità che ci sono affinché l’attaccante uruguaiano possa tornare all’ombra del Vesuvio, ha parlato Ciro Venerato, giornalista Rai esperto di calciomercato, ai microfoni di Calcio&Mercato, trasmissione sportiva in onda su Rai Sport. “Il presidente De Laurentiis ha fatto capire che il Psg non può chiedere la luna per Cavani, ma si può valutare una contropartita tecnica perché i francesi stimano alcuni calciatori azzurri. Il primo passo spetta, comunque all’attaccante. L’offerta del Calcio Napoli è chiara: si parla di quattro anni a 7 milioni con bonus garantiti e diritti d’immagine a parte”. L’arrivo di Cavani potrebbe portare alla partenza di Milik, che, però, secondo quanto riferito dal collega “è incedibile fino a giugno”.

Le altre trattative più o meno reali

Venerato si è anche soffermato su altri nomi. Sia in entrata che in uscita. “Pavard? E’ troppo caro, non c’è interesse per lui. Barella? Non arriverà a giugno. Il club valuta un nuovo profilo e tra una settimana dirò il suo nome. Adesso è top secret. Ounas? Lo vogliono Chievo e Udinese, ma è incedibile”.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI