martedì, Ottobre 26, 2021
HomeArticoliCagliari-Juventus 1-3: una Juve al cardiopalma porta a casa tre punti con...

Cagliari-Juventus 1-3: una Juve al cardiopalma porta a casa tre punti con il ritorno al gol di Matri

Doppio Matri e gol di Vucinic, rimonta Juve sul Cagliari in vantaggio su rigore fino al 75′. Vidal sbaglia anche un rigore

Sul neutro del Tardini di Parma la Juventus scende in campo con Caceres al posto dell’infortunato Chiellini e con il tandem Giovinco-Quagliarella in attacco. Il Cagliari schiera l’ex della Juve Stabia Marco Sau a fianco di Pinilla, c’è Murru sulla sinistra in difesa.

La partita parte con le squadre ben attente a non scoprirsi, la Juve cerca di imbastire qualche azione da gol ma i rossoblu si difendono bene. Al 12′ Giovinco dà un bel pallone a Marchisio che cerca Quagliarella, l’azione sfuma. Al 16′ è il Cagliari a passare in vantaggio. Sau viene atterrato in area da Vidal. Il rigore fischiato da Damato viene trasformato da Pinilla.

Solo adesso la Juve si sveglia dal torpore, i bianconeri non sono mai stati pericolosi nei primi 20 minuti di gioco. Solo al 17′ Asamoah prova con un’azione personale travolgente ma il suo tiro cross non viene deviato da nessuno. Gli uomini di Conte sono più propositivi, il Cagliari cerca invece il gioco di rimessa e la mette molto sul piano fisico.

La Juve ha poca intensità, al 32′ Quagliarella prova il tiro al volo in precario equilibrio su lancio di Bonucci, la palla finisce di molto a lato. Ci prova poi Pirlo nei minuti conclusivi del primo tempo ma il suo tiro è fiacco. La ripresa riparte con la Juve che attacca con più convinzione, al 16′ entra Matri al posto di Quagliarella, il cambio sarà decisivo. La partita si fa molto nervosa, i cartellini gialli fioccano da una parte e dall’altra. Il Cagliari,a metà del secondo tempo, rimane in 10 uomini per l’espulsione di Astori.

Al 71′ Damato fischia il secondo rigore della serata, questa volta per i bianconeri, è Del Fabbro a stendere Giovinco. Nel mentre entra Vucinic. Vidal sul dischetto, ma spara alto! Al 75′ Vucinic spara da fuori, Agazzi respinge ma arriva Matri che trova il pareggio. Ora il forcing della Juve si fa avvolgente e indemoniato. All’88’ Agazzi compie un miracolo su un colpo di testa di Asamoah.

Al 91′ su un rilancio di Nenè, Vidal devia la palla che finisce a Matri che sigla il gol della rimonta, doppietta del mitra Matri e terzo gol in stagione. Cagliari sulle gambe e scoraggiato. Al 94′ Giovinco a tu per tu con il portiere tira in diagonale, la palla viene messa in porta da due passi da Mirko Vucinic. Per il montenegrino è il quarto gol. La partita termina col risultato di 3-1 per la Juventus che dunque tiene a distanza l’Inter.

Michele Longobardi

Michele Longobardi
Laureato in Lettere moderne alla Federico II. Appassionato di videogiochi, calcio, cinema e letteratura. Crede che il giornalismo non sia solo ricerca della verità, ma anche sapiente uso di ironia e sarcasmo.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI